PIANETA ANIMALIԑ PRIMO PIANO

Otto cuccioli di riccio adottati e nutriti da una gattina

VLADIVOSTOK. La vicenda accaduta allo zoo di Vladivostok ha commosso il mondo e ancora una volta ha sottolineato quanto amore e solidarietà sono presenti nel mondo animale. Questa la vicenda: quando gli 8 cuccioli di riccio hanno perso la loro mamma, il futuro sembrava tutt’altro che roseo per loro, e tutti pensavano al peggio, all’irreparabile. Per fortuna, la gattina Musya è intervenuta. Musya ha adottato gli 8 ricci. I piccoli avevano perso la loro mamma e si rifiutavano di essere nutriti con la siringa o col biberon. Sarebbero a breve tempo morti di fame presso lo zoo di Vladivostok, in Russia dov’erano nati.

Lo zoo non aveva molta scelta, quindi ha provato a trovare un’altra mamma per loro, scrive il Daily Mail, giornale inglese che ha diffuso in Occidente la straordinaria notizia. La dolcissima Musya produceva ancora latte e si era occupata di altri gattini randagi. Per fortuna i ricci l’hanno accettata immediatamente, e mamma Musya si è presa cura di loro come se fossero figli suoi. Alyona Asnovina ha raccontato che la mamma dei ricci è stata uccisa da un taglia erba. I ricci si sono rifiutati di mangiare per due giorni. Erano molto affamati. “Ho visto la gatta in giardino. L’ho presa in braccio e le ho messo accanto i piccoli” ha detto Alyona. Dopo qualche secondo, gli animali guidati dall’istinto hanno capito subito cosa fare. L’istinto materno è davvero grandioso”. Se non fosse stato per la piccola Musya, i ricci non sarebbero sopravvissuti. La natura ed il mondo animale continuano a sorprenderci ogni giorno e a regalarci vicende ed esempi davvero straordinari che toccano il cuore di ognuno.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati