DAL MONDO

Polonia, le elezioni presidenziali sono state rinviate al 2022

VARSAVIA. Il ministro della Sanità polacco, Lukasz Szumowski, ha proposto di rinviare al 2022 le elezioni presidenziali previste per il prossimo 10 maggio: a suo parere “l’unica opzione sicura” vista la pandemia di coronavirus.

    Finora, nonostante le pressioni di opposizione, sanitari, opinione pubblica e persino membri e alleati del partito conservatore al potere, il governo ha rifiutato di rinviare la consultazione elettorale.
    Il partito di maggioranza (PiS) sostiene il presidente uscente Andrzej Duda, che sta cercando un secondo mandato e che i sondaggi danno per favorito. Il Parlamento ha approvato una legge che prevede la votazione per posta, un’opzione condivisa anche da Szumowski, ma l’opposizione la ritiene un’iniziativa incostituzionale, con alto rischio di frode elettorale e pericolo per la salute. In un sondaggio pubblicato a marzo il 72% degli intervistati si diceva favorevole a un rinvio del voto temendo per la propria salute.

Articoli Correlati