CRONACHEVIDEOԑ PRIMO PIANO

Predica anti-migranti: “Hanno telefonini e catenine, ma quali persecuzioni?”

Facebook (Anna Maria Bellisario)

Su Facebook è stato postato un video nel quale il parroco di Sora, don Donato Piacentini, le celebrazioni per la festa di San Rocco si è espresso in maniera accesa contro i migranti e i soccorritori: “Vanno a soccorrere persone che hanno telefonini o catenine e catene al collo e che dicono di venire dalle persecuzioni. Ma quali persecuzioni? Guardiamoci intorno, guardiamo la nostra città, la nostra patria. Guardiamo le persone accanto, che hanno bisogno e quante ne ho conosco io, sono tante, tantissime, una marea che si vergognano del loro stato di vita“.

Al termine della netta presa di posizione il discorso è stato accolto da qualche timido applauso, ma anche da urla di aperto dissenso da parte di alcuni dei presenti.

Don Donato Piacentini (Twitter)

Il vescovo di Sora, mons. Gerardo Antonazzo, ha voluto prendere le distanze dalla predica anti-migranti evidenziando nella sua predica che “uno dei cardini fondamentali della vita di San Rocco è stata la scelta evangelica del ‘prima gli altri’ per amore di Cristo povero e sofferente” ribadendo dunque l’impegno, con la Caritas, per l’accoglienza dei migranti. Mentre la diocesi in un comunicato ufficiale ha etichettato le parole del parroco come “discutibili scelte personali“.

Articoli Correlati