DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Riforma costituzionale, trionfo di Putin e della sua politica

MOSCA. Il Cremlino ha definito il plebiscito sulla riforma costituzionale russa “un trionfo” del presidente Vladimir Putin e della fiducia dei russi nel loro leader. “Sicuramente lo consideriamo un trionfo. In realtà, de facto ha avuto luogo un referendum trionfale sulla fiducia nel presidente Putin”, ha detto ai giornalisti il portavoce di Putin, Dmitry Peskov. Vladimir Putin ha ringraziato i cittadini russi per il voto sulla riforma costituzionale. La riforma, tra le altre cose, dà a Putin la possibilità di aggirare il limite di due mandati consecutivi da capo dello Stato e candidarsi alle presidenziali del 2024 e del 2030 e quindi, potenzialmente, di rimanere al Cremlino fino al 2036.

“Prima che cominciamo a lavorare vorrei rivolgermi ai cittadini russi con parole di ringraziamento. Voglio dire grazie molte per il vostro sostegno e la vostra fiducia”, ha detto il presidente russo a una seduta del Comitato Pobeda, un organo consultivo presso la presidenza sull’educazione patriottica. Dopo aver contato il 100% dei voti espressi nella votazione nazionale sugli emendamenti alla Costituzione russa, la Commissione Elettorale Centrale ha annunciato che il 77,92% dei cittadini ha sostenuto gli emendamenti e il 21,27% ha votato contro. 

Articoli Correlati

Ti potrebbe interessare

Close