ARTEԑ LAZIOԑ PRIMO PIANO

Roma celebra Andrea Spadini, l’artista amato dalle star

ROMA. Sono 83 le sculture dell’artista Andrea Spadini, figlio del pittore toscano Armando Spadini, in mostra dal 19 marzo presso la Galleria del Laocoonte. Fino al 16 maggio prossimo marmi, pietre di grandi dimensioni, bronzi, terrecotte, maioliche smaltate, e disegni racconteranno l’artista scomparso nel 1983, che diventò una star tra le star italiane e di Hollywood. Alberto Sordi, gli stilisti Alberto Fabiani e Simonetta Colonna di Cesarò, la contessa Cicogna, Lauren Bacall, Henry Fonda, e molti altri personaggi celebri lo amarono grazie al conte Lanfranco Rasponi, che espose a New York le ceramiche di Spadini nella sua Galleria Sagittarius.

La mostra è curata da Monica Cardarelli, la quale da anni studia e cataloga le opere dell’archivio di famiglia: «Andrea Spadini era geniale, fantasioso e pieno di talento – afferma – ma è stato, soprattutto, capace di seguire coraggiosamente con risultati straordinari una propria strada nel momento in cui il mondo dell’arte era rivolto verso altre direzioni».

Tre le sezioni attraverso cui si articola la mostra. In via Margutta 53, nella sede della Galleria Apolloni si trovano le sculture di grandi dimensioni e i relativi disegni; in via Monterone 13, presso la Galleria del Laocoonte, la produzione giovanile con i marmi e i peperini recuperati tra i ruderi di Roma; in via del Babuino 136, all’interno dello spazio espositivo, bronzi e ceramiche di dimensioni più contenute. «Tutti gli oggetti in mostra sono di grande pregio non solo per la specifica bellezza ma anche per gli straordinari clienti e collezionisti che li hanno commissionati», ricorda Cardarelli.

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati