CRONACHEԑ PRIMO PIANO

Rosarno, 41enne ucciso in un agguato. Ferito il figlio 18enne

L'omicidio è avvenuto nella notte nel comune reggino. Antonio Pupo ha perso la vita dopo l'imboscata, mentre il figlio ferito è attualmente in prognosi riservata.

Un 41enne, Antonio Pupo, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco nella notte in un agguato a Rosarno, comune in provincia di Reggio Calabria. Dalle prime ricostruzioni è emerso che l’uomo si trovasse all’interno della propria autovettura nei pressi del campo sportivo della cittadina della Piana quando è stato avvicinato da uno o più sicari che hanno fatto fuoco. In compagnia del padre c’era anche il figlio 18enne, Michele, anch’egli ferito durante il conflitto a fuoco.

Successivamente Antonio Pupo è stato trasportato all’ospedale di Gioia Tauro, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Mentre il figlio è giunto al pronto soccorso dello stesso ospedale accompagnato dalla madre. Quest’ultimo presentava una ferita da arma da fuoco all’altezza dell’ascella sinistra e un foro d’uscita del proiettile nella zona dorsale sinistra. Il giovane è attualmente in prognosi riservata.

41enne ucciso rosarno

Sull’omicidio indagano i carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro e della Tenenza di Rosarno con il coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’agguato e stanno esaminando attentamente tutte le conoscenze dei due per individuare eventuali attinenze con l’agguato.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati