CRONACHEԑ CALABRIAԑ PRIMO PIANO

Rubagalline all’opera, l’inutile fuga, presi e denunciati

COSENZA. I famosi rubagalline ci sono ancora…anzi. Dopo i “polli della vittoria” di don Camillo trafugati da Peppone e i suoi. Oggi però sono più maldestri e riescono, oltre a farsi beccare, è proprio il caso di dirlo, baccarsi anche una denuncia doppia. Hanno violato le misure restrittive in atto per il contenimento dell’epidemia di coronavirus per rubare 21 galline. G.A., di 45 anni, sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali con l’obbligo di dimora nella propria abitazione nelle ore notturne e C.A., di 35 anni, sono stati denunciati dai carabinieri della Compagnia di Corigliano anche pr furto.

Il 45enne dovrà rispondere anche di inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura a cui era sottoposto.
    Intervenuti a seguito della segnalazione del proprietario del terreno, i militari hanno individuato l’auto e intimato l’alt senza ottenere risultati. Ne è scaturito un inseguimento che ha prima costretto i due a bordo ad abbandonare l’auto per proseguire a piedi e poi riuscire a dileguarsi. Rintracciati nelle rispettive abitazioni i due sono stati identificati e denunciati. Nell’auto, oltre alle galline, sono stati trovati due passamontagna verosimilmente utilizzati per il furto.

Articoli Correlati