CRONACHEԑ PRIMO PIANOԑ SARDEGNA

Sardegna blindata per Pasqua e Pasquetta, misure rigide e controlli serrati

CAGLIARI. Niente arrivi di passeggeri su navi e aerei, ad eccezione dei pochi autorizzati, stop a spostamenti tra i comuni, località turistiche trasformate in una sorta di “zona rossa”. La Sardegna si prepara ad una Pasqua super blindata per continuare il trend positivo che la colloca tra le regioni italiane meno colpite dal Covid-19, scenario confortante per la progressiva riapertura delle attività con la Fase 2. Molti centri turistici si stanno attrezzando con apposite ordinanze dei sindaci per impedire gli arrivi, ma anche le uscite dei residenti.

Per far rispettare tutti i provvedimenti restrittivi in vigore, le forze dell’ordine sono pronti ad un massiccio piano di controlli che si intensificheranno a partire da oggi all’insegna dello slogan “tolleranza zero”: in aiuto anche i droni per la sorveglianza dall’alto già operativi a Cagliari e Sassari. Nessun spostamento è inoltre autorizzato in comuni diversi da quello di residenza, così come non si potrà trascorrere le due giornate di festa nei parchi e nei giardini pubblici. Vietate le gite fuori porta, anche se in zone dello stesso comune, perchè presuppongono quegli assembramenti che favoriscono i contagi. L’apertura delle seconde case nei luoghi di vacanza saranno un lontano ricordo per tutti i sardi.

Articoli Correlati