CRONACHEԑ TOP NEWS

Scomparsa di Maddie McCann: il procuratore tedesco pensa che sia morta

C'è un sospettato: è un 43enne tedesco, Christian Brueckner, attualmente detenuto per violenza sessuale. L'uomo potrebbe essere incastrato dalla testimonianza di un amico.

La vicenda inerente la scomparsa di Maddie McCann, la bambina inglese scomparsa all’età di tre anni in Portogallo nel 2007, sembra essere arrivato ad un punto di svolta: il procuratore tedesco di Braunschweig, che si sta occupando caso, ha affermato di stare concentrando le proprie indagini su Christian Brueckner, 43enne tedesco, attualmente condannato a 7 anni di carcere per aver violentato una turista americana in Algarve nel 2005.

Il procuratore Hans Christian Wolters ha dichiarato che l’indagine condotta su Brueckner farebbe ipotizzare il peggiore degli scenari, ovvero che la piccola Maddie sia morta. Mentre i detective britannici indagano sul caso ancora come “persona scomparsa“.

Secondo quanto scrive il Daily Mail, Brueckner, pregiudicato tedesco con precedenti per abusi su minori, ha raccontato a un amico “di sapere tutto” sulla scomparsa della bambina. Secondo la ricostruzione di quello che potrebbe essere il teste chiave Il 48enne avrebbe confessato di conoscere i particolari sulla sparizione di Madelaine dopo aver visto una foto della piccola in televisione nel corso di una serata al pub.

scomparsa Maddie McCann

Inoltre, particolare importante, il giorno del fatidico incontro tra i due sarebbe avvenuto in concomitanza con il decimo anniversario dalla scomparsa della bambina. L’uomo, che ha poi riferito l’accaduto alla polizia, ha aggiunto che Brueckner subito dopo l’apparente confessione gli ha mostrato un video in cui violentava una donna.

Un’altra dichiarazione importante che potrebbe fare luce sulla vicenza è quella da parte del capo del team inglese che indaga sulla scomparsa della bambina, Mark Cranwell, secondo cui il pluripregiudicato tedesco, che all’epoca dei fatti aveva 30 anni, si trovava nei dintorni di Praia de Luz, esattamente la stessa zona dove soggiornava la famiglia McCann. L’uomo ricevette una telefonata alle 19:32, che durò fino alle 20:02. In seguito la piccola sparì la sera stessa, dalla sua camera da letto, tra le 21:10 e le 22:00.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati