CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

Senza tetto sotto il Comune di Torino, scambio di accuse e battute fra 5 stelle e pd

 TORINO. Non si placa la polemica politica sulla chiusura del dormitorio di piazza D’Armi che ha portato decine di senza tetto ad accamparsi per protesta sotto il Comune di Torino. A rilanciare le accuse verso l’amministrazione cittadina è il consigliere comunale e segretario metropolitano Pd, Mimmo Carretta. “Da lunedì sono ancora lì. Sopravvivono in Piazza Palazzo di città, nell’indifferenza generale – scrive su Facebook -. Sono diventati invisibili agli occhi di Appendino e Schellino. Una situazione vergognosa. Vergognosa”.

A replicargli, in un botta e risposta, l’assessore all’Urbanistica Antonino Iaria. “I problemi complessi non si risolvono via Facebook, cavalca pure la notizia è il tuo legittimo lavoro di opposizione non costruttiva”.
    La vicesindaca Sonia Schellino spiega che è già stata trovata sistemazione per 9 ospiti: “Già nei giorni scorsi erano state trovate soluzioni, per 4 uomini e 3 donne. A queste persone se ne aggiungono altre due che lunedì mattina avevano lasciato il loro nominativo a forze dell’ordine, polizia municipale e funzionari comunali e per le quali sono state completate le verifiche documentali. Nel frattempo continuano le verifiche sui documenti delle altre persone”. 

Articoli Correlati