SPORTԑ PRIMO PIANO

Serie A, le partite del sabato: vincono Brescia, Parma e Samp

Brescia-Lecce 3-0

Mancava ancora in questa Serie A il successo casalingo per il Brescia. E’ arrivato oggi nella sfida con una diretta concorrente per la salvezza. il Lecce. Gli uomini di Corini si sono imposti sul terreno amico, mettendo assieme altri 3 punti preziosi per la salvezza. Il club di Cellino riesce a mettere la testa fuori dalla zona retrocessione, ritrascinando il Lecce nelle zone caldissime della classifica: male la squadra di Liverani, mai pericolosa se non a risultato praticamente acquisito, con la scelta discutibile di rinunciare a Farias, Babacar e Falco dall’inizio lasciando la partita nelle mani dei lombardi, e con un Gabriel che regala il raddoppio agli avversari in maniera più che ingenua.  A segno per i padroni di casa sono andati Chancellor al 32′, Torregrossa al 44′ e Spalek al 61′.

Napoli-Parma 1-2

Gattuso va ko all’esordio sulla panchina del Napoli. La gara è iniziata con mezz’ora ri tirardo (alle 18.30 anziché alle 18) perché diversi pezzi della copertura dello stadio sono caduti sulle tribune a causa del nubifragio che si è abbattuto nella notte sulla città campana. A sbloccare il match è Kulusevski al 4′ grazie all’errore di Koulibaly, che si fa male e lascia il campo infortunato subito dopo. Grandi occasioni anche per Insigne e Gervinho nel primo tempo. Nella ripresa Milik pareggia sull’assist di Mertens, in campo da pochi minuti. Decide il match Gervinho nel recupero in contropiede. Ottava partita senza vittoria per il Napoli, al secondo ko in A negli ultimi tre match.

La felicità dei giocatori del Parma per il successo al San Paolo

Genova-Sampdoria 0-1

La Sampdoria vince a 5 minuti dalla fine grazie a un gol di Gabbiadini (entrato dalla panchina) su assist di Linetty il derby della Lanterna. Blucerchiati bravi a sfruttare un errore della difesa del Genoa, al termine di una partita con tanto agonismo e poche emozioni. Statisticamente è stata una delle gare del massimo campionato 2019/20 con più fischi arbitrali dovuti a scorrettezze. E per questo sono fioccati i cartelli gialli: cinque ai rossoblu (Ghiglione, Cassata, Criscito, Romero e Cleonise) e tre ai blucerchiati (Vieira, Ramirez e Colley)

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati