SPORTԑ PRIMO PIANO

Serie A: turno pomeridiano nel segno dell’X. Il Bologna umilia l’Inter

Il turno domenicale della XXII giornata del campionato di calcio italiano di serie A ha regalato la grande sorpresa del Bologna che espugna San Siro (0-1) umiliando l‘Inter. Una rete del centravanti Santander nella parte finale del primo tempo è bastata per mandare in tilt i nerazzurri ed ora mister Spalletti dovrà meditare.

Le tre partite delll’ora di pranzo e del primo pomeriggio sono stata contraddistinte dal medesimo esito: la divisione della posta tra le squadre scese in campo.
Nel primo incontro, il lunch match delle 12:30, si sono affrontate Spal e Torino. E’ stata una partita tra due squadre agguerrite, che non hanno lesinato le buone maniere. Era da prevedere visto che il Torino risulta la squadra più fallosa del campionato con 361 falli commessi e la Spal rappresenta la squadra che ha collezionato più cartellini in assoluto, 64 gialli e 2 rossi. Di gioco se n’è visto poco; infatti ci sono stati solo due tiri in porta complessivi: uno a testa. Il 0-0 il risultato finale non poteva che essere uno 0-0. Sul tabellino nessun marcatore, ma più corposo é stato il numero delle ammonizioni ben10, una doppia per il difensore granata Nkoulou, che è stato espulso lasciando i suoi in 10 nelle mezz’ora finale.

Alle 15 si sono giocate Genoa-Sassuolo e Udinese- Fiorentina.
Nell’incontro di Marassi i neroverdi di mister De Zerbi si portano in vantaggio al 28° con Djuricic, ben imbeccato da Locatelli. A pochi minuti dal termine del primo tempo Sanabria, pareggia e sigla il secondo gol in altrettante partite di serie A. Il Sassuolo si rende più pericoloso nella seconda frazione di gioco, non riuscendo tuttavia a portare a casa la vittoria.

Il match tra Udinese e Fiorentina è stato caratterizzato dal ricordo all’indimenticato capitano viola Stefano Astori, deceduto 11 mesi fa alla vigilia del match tra le due squadre. La partita si sblocca nel secondo tempo, Strygen Larsen sfrutta una deviazione sul tiro del compagno Pussetto e da posizione ravvicinata sigla il vantaggio. Dieci minuti più tardi Edimilson Fernandes trova il gol che sancisce il definitivo pareggio.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati