DAL MONDO

Sette Paesi latini per salvare l’immenso patrimonio dell’Amazzonia

BOGOTA. Un piano d’intervento vero, da parte delle Nazioni direttamente interessate senza “interessati interventi paracadutati” da altri Paesi. Sette Paesi hanno firmato ieri sera a Leticia, nella selva amazzonica della Colombia, un accordo per stabilire meccanismi di vigilanza e reciproco appoggio per scongiurare future tragedie ambientali in Amazzonia. I presidenti di Colombia, Perù, Ecuador, Bolivia e Brasile, accompagnati dai rappresentanti di Guyana e Suriname, hanno approvato un documento denominato ‘Patto di Leticia per l’Amazzonia’.

L’accordo include, fra l’altro, la creazione di un ‘meccanismo di cooperazione regionale e di interscambio di informazioni’ che permetta di combattere le economie illegali che mettono a rischio la selva amazzonica. Altro punto importante del ‘Patto’ è la costituzione di una ‘Rete amazzonica di cooperazione’, di cui faranno parte gli organismi esistenti in ciascun Paese per far fronte alle emergenze, e che d’ora in poi estenderanno le loro preoccupazioni ai disastri naturali in Amazzonia, colpita nelle ultime settimane da violenti incendi.

Loading...

Giuseppe Muri

Giornalista pubblicista dagli Anni Ottanta, si occupa di cronaca e di costume. Ha lavorato per un lungo periodo nelle redazioni di testate locali piemontesi. Appassionato di storia, ha svolto alcune inchieste legate a fatti importanti che hanno caratterizzato il Novecento italiano.

Articoli Correlati