PIANETA ANIMALISCIENZEԑ CALABRIAԑ PRIMO PIANO

SmartOsso, un gioco intelligente per monitorare la salute del proprio cane

REGGIO CALABRIA. Monitorare lo stato di salute del vostro cane attraverso un osso smart: ecco come SmartOsso tenterà di conquistare il CES di Las Vegas, la fiera d’elettronica consumer più famosa al mondo. Il progetto SmartOsso, sviluppato dalla start-up italiana Kaliot srl, è stato selezionato per rappresentare le eccellenze tecnologiche italiane all’edizione 2020 della fiera statunitense in programma dal 7 al 10 gennaio.

Come spiegano gli ideatori “SmartOsso è dotato di sensori smart e coniuga il gioco del proprio animale a quattro zampe con indicatori sul suo stato di salute. Ovviamente non è stato progettato per sostituirsi a un veterinario, bensì con l’intento di fornire ai proprietari un utile strumento in grado di aiutarli a capire quando è il momento di intervenire e portarlo a fare un controllo medico”.

L’esigenza di conoscere le condizioni di salute del proprio “amico a quattro zampe” è sempre più diffusa e SmartOsso potrebbe rivelarsi una idea strategica. “Abbiamo già diversi appuntamenti con finanziatori e l’idea piace – proseguono i soci della Kaliot, la cui mission è quella di occuparsi di sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti e servizi innovativi ad alto valore tecnologico –. Stiamo cercando la migliore soluzione per noi stessi”.

La Kaliot si occupa di sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti e servizi innovativi ad alto valore tecnologico, e più specificamente il core business è incentrato su Smartosso, il primo osso intelligente per cani in grado di monitorare alcuni parametri vitali e trasmetterli al proprietario per essere sempre aggiornato sullo stato di salute del suo amico.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati