CRONACHEԑ LAZIOԑ PRIMO PIANO

Supermarket e alimentari non chiuderanno, tuttavia è corsa ai rifornimenti

ROMA. Come avvenuto altre volte in passato gli italiani non danno prova di brillante intelligenza. Purtroppo. Totalmente in preda ad una psicosi da “scorte alimentari come se non ci fosse un domani”. Il nuovo decreto prevede la possibilità di uscire di casa per recarsi a fare la spesa. Non è prevista la chiusura dei negozi di generi alimentari. E’ contrario alle motivazioni del decreto affollarsi e sarà garantito l’approvvigionamento alimentare. Nonostante questo da nord a sud molti supermercati aperti h24 sono stati presi d’assalto.

“Le persone fanno incetta anche di saponi e disinfettanti, l’alcol va a ruba ed è praticamente esaurito”, dice un commesso. Nei carrelli provviste da guerra: patate, biscotti, latte, zucchero e chili di farina. Stesse scene a Napoli sempre nei market aperti tutti la notte. Anche qui scorte da calamità naturale, carrelli pieni e code. Sui social si rincorrono le immagini di un moderno assalto ai forni. E la condanna è unanime. “C’è il virus non la carestia”, dice più d’uno. E l’invito corale “a restare a casa”.

Articoli Correlati