CRONACHEԑ CAMPANIAԑ PRIMO PIANO

Taxi abusivi senza assicurazione e, alcuni, con patente revocata

NAPOLI. Un caso incredibile di cui si era interessato anche Luca Abete ieri sera a “Striscia la notizia” ricendo spintoni, minacce e insulti dai “taxisti” improvvisati. Tassisti abusivi a bordo di auto senza assicurazione, senza revisione e in un caso anche con la patente revocata. E’ quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Napoli. I soggetti fermati, risultati completamente sconosciuti al Fisco, sono stati anche segnalati all’Inps poiché facenti parte di nuclei familiari che percepivano il reddito di cittadinanza.  

E’ stata la Guardia di Finanza, nel corso di diversi interventi, a individuare, vicino la stazione e il centro storico cittadino, i quattro tassisti: si servivano di vecchie e malfunzionanti Fiat Multipla prive di copertura assicurativa e con revisioni scadute da anni. In un caso il conducente aveva persino la patente revocata dal 2010 perché sottoposto ad una misura di prevenzione amministrativa emessa dal Questore. I mezzi sono stati sottoposti a sequestro per la successiva confisca, previa contestazione delle sanzioni amministrative previste dal Codice della Strada, che variano da 2mila a 7mila euro. Comunque è bene sottolineare come il fenomeno dell’abusivismo non sia solo una questione partenopea. Casi analoghi ne erano, e probabilmente ne sarebbero, segnalati e da segnalare anche in città del Nord.

Articoli Correlati