DAL MONDO

Terremoto in Albania, scossa di magnitudo 6.5: 6 morti e 150 feriti

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.5 ha colpito alle 2:54 ora locale (le 3:54 in Italia) la costa settentrionale dell’Albania. L’epicentro del sisma è stato localizzato a 20 chilometri di profondità e a 11 chilometri da Durazzo, la seconda città per importanza del Paese. La scossa è stata avvertita fino in Puglia e Basilicata. Il bilancio ufficiale delle vittime è 6 di morti, mentre i feriti sono circa 150.

Il ministero della Difesa di Tirana ha riferito che due donne sono morte nel crollo di un edificio a Thumane, vicino a Durazzo, un uomo invece è stato trovato morto sotto le macerie di un palazzo crollato a Durazzo. Sempre a Durazzo, sono stati trovati in un albergo crollato nella zona della spiaggia altri due corpi. Oltre a queste cinque vittime a Kurbin un uomo è morto dopo essersi gettato dal balcone per tentare di mettersi in salvo.

terremoto albania

Il ministro degli esteri Luigi Di Maio ha dichiarato in diretta alla trasmissione Agorà in onda su Rai 3 di aver prontamente attivato l’Unità di crisi della Farnesina. “Abbiamo attivato l’Unità di crisi e allo stato attuale non ci risulta nessun italiano coinvolto. Ai cittadini albanesi va tutta la nostra solidarietà per un evento che è stato sentito anche dagli abitanti delle regioni del Sud Italia

Il premier albanese Edi Rama ha affidato i propri pensieri ad un post su Facebook affermando che “Il potente terremoto ha creato gravi conseguenze nel Paese e purtroppo abbiamo perso delle vite… tutte le strutture dello Stato sono operative per salvare ogni possibile vita“. In più ha sottolineato che oggi ” È un momento drammatico dove però dobbiamo mantenere la calma a tutti i costi, stare l’uno accanto all’altro e affrontare questo duro colpo insieme“.

Il primo ministro albanese ha inoltre voluto ringraziare il presidente del consiglio Giuseppe Conte e il primo ministro greco Kyriakos Mītsotakīs , i primi ad attivarsi per l’invio di aerei con squadre speciali, oltre a Macron, Edogan e Thaçi.

Un bambino estratto vivo dalle maceria (Twitter)

Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro tra Shijak e Durazzo. La scossa è stata distintamente sentita anche nella capitale Tirana, dove la gente è scesa in strada in preda al panico.

Una seconda scossa, di magnitudo 5.4, è stata registrata questa mattina alle 07:08 ora locale (la stessa ora in Italia) nel nordovest dell’Albania. In totale le scosse registrate finora nel Paese sono quattro, di magnitudo tra 5.1 e 6.4.

Articoli Correlati