ARTEԑ PRIMO PIANO

Tesori trafugati e recuperati in mostra dal 3 maggio al Quirinale

ROMA. Sono quasi 56 mila, per un valore stimato di 118 milioni di euro, i beni d’arte recuperati nel 2018 dai carabinieri dei beni culturali. E quest’anno, per festeggiare i 50 anni del corpo specializzato, alcuni dei tesori recuperati saranno in mostra dal 3 maggio al Quirinale.

Tra le tante opere che si potranno ammirare ci sarà la Madonna col Bambino di Andrea Della Robbia, bassorilievo scolpito alla fine del 1400 e rubato a Scansano nel 1971 (nelle foto sopra). Eppoi, l’armonia dei panneggi della Musa Calliope, statua romana in marmo del II secolo d.C. trafugata a Roma nel 2010 dalla villa di Nicoletta Braschi e Roberto Benigni. E, ancora, la bellezza dinamica della Statua di Diana cacciatrice firmata da Bartolomeo Cavaceppi alla fine del XVIII secolo e portata via da Villa Borghese nel 2005. Ma anche una predella di Manfredino da Pistoia del XIV secolo, trafugata nel 1988 in una abitazione privata di Varazze e il prezioso Opus sectile, frammenti in marmo romano a mosaico risalente al II secolo d.C., sottratto illecitamente nel dopoguerra.

Articoli Correlati