CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

Torino, Poliziotti cinesi affiancheranno quelli italiani sotto Natale

TORINO. L’esperimento era già stato fatto l’anno scorso in quattro città ed aveva avuto successo, popolarità ed aveva riscontrato simpatie ed apprezzamenti, Roma, Milano, Venezia e Prato avevano risposto positivamente a questa “novità”. Ora tocca a Torino, Poliziotti cinesi in centro città saranno al fianco dei colleghi italiani per dare assistenza ai connazionali a Torino per il periodo pre-natalizio. La sperimentazione, nell’ambito di un progetto di cooperazione internazionale tra Italia e Cina iniziato 4 anni fa, prende il via oggi e dura tre settimane.

“Ci sarà un pattugliamento congiunto a piedi – spiega Luigi Mitola, dirigente Ufficio Prevenzione Generale – Un progetto ambizioso per promuovere la collaborazione tra le due polizie”. A Torino vivono oltre 10mila cinesi (25% minori). “Sono sempre più i loro connazionali che, per le ferie, scelgono l’Italia e la nostra città”, dice il vicario della Questura di Torino Carmine Grassi. Deng Wej, capitano 36enne, e Zhang Hailin, tenente 30enne, arrivano da Chongqing e Guangzhou.  “Siamo contenti e orgogliosi di questa collaborazione – dicono – Speriamo di servire i nostri connazionali e invitiamo i colleghi italiani a venire in Cina. L’Italia è il primo paese in Europa a promuovere questo tipo di cooperazione”. I poliziotti cinesi, ovviamente, saranno disarmati e non avranno incarichi o compiti investigativi o di intervento.

Articoli Correlati