CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

Uccide il padre con venti coltellate davanti ai parenti

TORINO. Ancora un terribile dramma fra le mura domestiche, una situazione sfociata in tragedia. È finito nel sangue, la scorsa notte a Collegno, nel Torinese, un litigio tra padre e figlio.
    Uno studente di 19 anni, incensurato, ha accoltellato e ucciso il padre di 52 anni. È accaduto nella loro abitazione di via De Amicis. In casa erano presenti anche la moglie e l’altro figlio maggiorenne della vittima.

    A quanto emerge da un primo esame esterno del cadavere, sono almeno una ventina le coltellate inferte a Giuseppe Pompa, 52 anni, dal figlio Alex, 19 anni. I carabinieri, che hanno arrestato il giovane, hanno sequestrato alcuni coltelli. La vittima è stata colpita all’addome, alla schiena e al torace dal figlio. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei militari dell’Arma, che stanno ascoltando parenti e vicini di casa, per stabilire i motivi che hanno portato il giovane a uccidere il padre e l’eventuale coinvolgimento di altri famigliari.

Articoli Correlati