ARTEԑ PRIMO PIANO

Un percorso dedicato a Mirò in una insolita residenza romana

ROMA. Si potrà visitare dal 22 marzo all’11 aprile Universo Mirò, la mostra dedicata al grande artista iberico ed allestita eccezionalmente a Palazzo Montorio, residenza dell’ambasciatore di Spagna in Italia. La mostra, organizzata grazie alla collaborazione tra Abertis Infraestructuras, Fundación Privada Abertis, Fundació Joan Miró e l’Ambasciata di Spagna in Italia, costituisce una duplice imperdibile occasione. Da un lato infatti permette al pubblico di entrare in un luogo solitamente inaccessibile, la bellissima residenza dell’ambasciatore spagnolo, dall’altro offre la possibilità di ammirare da un punto di osservazione privilegiato cinque opere di Miró (tre tele e due sculture), realizzate dall’artista dal 1972 al 1974, periodo intensamente prolifico della sua carriera.

Si tratta di un percorso breve, ma ricco di fascino: dopo un intenso ritratto fotografico di Joan Mirò, realizzato nel 1944 da Joaquim Gomis, i cinque lavori (provenienti dalla Fundació Joan Miró, che lo stesso artista creò nel 1975 a Barcellona) sono esposti in due ampie sale per condensare in pochi metri, come appunto recita il titolo della mostra, tutto il suo universo.

Di fatto la rassegna documenta dunque gli esiti di una ricerca artistica iniziata da Miró a partire dagli anni ’40 con l’approdo negli anni ’70 a uno stile più semplificato ma comunque denso, in cui il linguaggio – sia quello pittorico che quello scultoreo – diventa capace di mostrare solo l’essenziale. Dopo Roma, la mostra (a ingresso gratuito ma solo su prenotazione) si sposterà nelle Rappresentanze della Spagna di Berlino, Dublino, Bruxelles e Parigi, e poi ancora verso altre ambasciate e consolati.

Articoli Correlati