SCIENZEԑ PRIMO PIANO

Nuovo pianeta scoperto da ricercatori italiani

Un sofisticato strumento dal suggestivo ed emblematico nome “Cacciatore di pianeti” ha avvistato un disco ricco di gas e polveri al cui interno si trova un curioso oggetto che potrebbe essere un protopianeta, ovvero un pianeta in formazione orbitante nel disco di una nebulosa solare.

E’ questa la scoperta compiuta da Raffaele Gratton, astronomo dell’ Istituto Nazionale di Astrofisica e dal suo gruppo di lavoro, attraverso l’utilizzo dello Sphere (Spectro-Polarimetric High-contrast Exoplanet REsearch instrument).

Il giovane pianeta è indicato ad una distanza di circa 382 anni luce dalla Terra, attorno alla stella Hd169142. Si tratterebbe di una scoperta importante in quanto l’osservazione di pianeti appena formati fornisce informazioni chiave sui dettagli del meccanismo di formazione e vi sono state pochissime rivelazioni chiare di pianeti in una simile fase evolutiva. Questo tipo di scoperte viene accompagnato da immagini che mostrano i neonati corpi celesti avvolti da nubi di polvere, che rendono difficile l’osservazione diretta e pertanto complica una defimtiva conferma della loro presenza.


Raffaele Gratton
, in forza all’Osservatorio Astronomico INAF di Padova e primo autore dell’articolo, ha commentato: “Benché siano ancora necessarie ulteriori conferme da osservazioni a lunghezze d’onda più lunghe di quelle in cui opera SPHERE, il risultato è molto suggestivo e indica che siamo in grado di rivelare pianeti in queste fasi, estremamente interessanti”.

Loading...
Tags

Articoli Correlati