SPORTԑ PRIMO PIANO

Universiadi, ieri la migliore giornata: 5 ori e due semifinali

La sesta giornata alle Universiadi di Napoli 2019, disputata ieri, si piò affermare che sia stata la migliore in termini di medaglie conquistate e di risultati raggiunti per il team azzurro.

Gli atleti universitari italiani hanno conquistato cinque medaglie d’oro: due ori nella scherma grazie al trionfo della squadra femminile di sciabola e a quella maschile di fioretto, nello skeet donne a conquistare il gradino più altro del podio è stata Chiara di Marzantonio, nel nuoto ha avuto la meglio sulle rivali Silvia Scalia nella gara dei 50 dorso e infine Daisy Osakue nel lancio del disco ha conquistato la vetta della classifica.

universiadi
Daisy Osakue

La storia di Daisy Osakue

Una menzione particolare va proprio alla Osakue: l’atleta di Moncalieri, in provincia di Torino, che circa un anno fa fu vittima di un’aggressione subita da alcuni giovani a bordo di un auto che le lanciarono uovo provocandole una lesione alla cornea. Daisy ha saputo superare brillantemente quell’atto di becero bullismo e lasciarsi alle spalle il passato.

Sembra quasi che idealmente abbia lanciato quel disco contro il razzismo e la violenza in generale, contro tutte quelle persone che si divertono a fare del male agli altri per il semplice gusto di farlo. Daisy è diventata più forte in primis come persona e poi come atleta: non a caso è riuscita ad aggiudicarsi la medaglia d’oro realizzando anche il proprio primato personale di 61,69, superando di 34 centimetri il precedente personale di 61,35 realizzato nella stagione del college USA.

Le altre medaglie azzurre

“Non è tutto oro quel che luccica” si potrebbe dire perché sempre nella giornata di ieri anche per la 4×200 stile libero uomini nel nuoto si è accaparrata una meritata medaglia argento, mentre ha conquistato un bronzo il mixed team del tiro a segno pistola 10 metri con Di Martino e Varricchio.

Twitter @Napoli2019_ita

Le squadre di pallavolo e quella di calcio maschile

Ottimo il percorso per le due nazionali di volley. Il team maschile ha avuto la meglio sul Messico, nell’ultima gara del proprio girone, con un netto 3-0 (25-20; 25-16; 25-19), risultato che gli ha permesso di realizzare la quarta vittoria consecutiva. Gli azzurri si sono qualificati ai quarti di finale dove affronteranno il Portogallo.

Mentre la squadra femminile nei quarti di finale ha dominato il Brasile con un perentorio 3-0 (25-20; 25-20; 25-19), qualificandosi alla semifinale nella incontrerà la vincente tra Ungheria e Canada.

Per quanto riguarda il calcio maschile la Nazionale allenata da Daniele Arrigoni si è aggiudicata allo Stadio Vigorito di Benevento il pass per la semifinale grazie alla vittoria di misura sulla Francia per 1-0. La rete decisiva è arrivata nel finale del match grazie ad una magia su punizione da Filippo Strada: il trequartista, cresciuto nelle giovanili del Brescia e nella scorsa stagione in forza al Franciacorta in serie D, con un calcio piazzato annienta i francesi e regala un momento di gioia indescrivibile tra la squadra in campo e i tifosi in tribuna. Giovedì sera a Salerno l’Italia affronterà in semifinale il Giappone, campione in carica.

Norbert Ciuccariello

Loading...

Articoli Correlati