DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Uomo di colore irrompe in sinagoga e accoltella cinque fedeli

 NEW YORK. Almeno 5 persone sono rimaste ferite in un attacco a colpi di machete nella casa del rabbino di Monsey, a una cinquantina di chilometri da New York. L’assalitore, un uomo di colore, è riuscito a scappare, ma la polizia l’ha rintracciato e arrestato nel quartiere newyorchese di Harlem. “C’è tolleranza zero per atti di odio di qualsiasi tipo, monitoriamo la situazione”, ha detto il procuratore generale di New York, Letitia James.

L’attacco spregevole e feroce è stato in una sinagoga vicino a New York: almeno cinque persone sono state accoltellate secondo l’Orthodox Jewish Public Affairs Council. L’episodio è avvenuto nella cittadina di Monsey, a circa 50 chilometri da New York. Si tratta della sinagoga Rabbi Rottenburg’s Shul. L’autore è un uomo di colore che ha estratto un machete e ha iniziato a colpire i presenti. L’uomo erariuscito a scappare ma la targa della sua auto sarebbe stata identificata e la polizia l’ha rintracciato e arrestato.

Articoli Correlati