DAL MONDO

Usa, già pronti a colpire Riad per difendere l’alleato saudita

WASHINGTON. Gli Stati Uniti sono “pronti e carichi” per reagire agli attacchi contro Riad: lo twitta il presidente americano Donald Trump, precisando di attendere la conferma sulle responsabilità e le valutazioni dell’Arabia Saudita.  I sauditi, scrive il Wall Street Journal, contano di ripristinare entro stasera circa un terzo delle forniture bloccate dopo i bombardamenti, cioè due milioni di barili al giorno, su 5,7 milioni (la produzione totale è 9,8 milioni di barili).

Subito dopo viene la politica. Trump smentisce poi di essere pronto a incontrare il presidente iraniano Hassan Rohani senza condizioni. “Le Fake News stanno dicendo che desidero incontrare l’Iran ‘senza alcuna condizione’. Questa e’ una dichiarazione non corretta (come sempre!)”, ha scritto. Peccato però che l’abbia dichiarato pochi giorni fa il suo segretario di Stato, Mike Pompeo.

Articoli Correlati