DAL MONDO

Usa pronti a usare le riserve di petrolio dopo il blocco di Riad

WASHINGTON. Il dipartimento Usa dell’energia ha reso noto che gli Stati Uniti sono “pronti a impiegare risorse delle riserve petrolifere strategiche (630 mln di barili, ndr), se necessario, per compensare qualsiasi interruzione dei mercati petroliferi” dopo che Riad ha fermato la produzione nei due maxi impianti attaccati con droni.

Il segretario all’energia Rick Perry ha anche dato disposizione di lavorare con la International Energy Agency su potenziali opzioni per una risposta globale collettiva se necessario. Frattanto, puntuale, è arrivata la rivendicazione degli Houti in merito all’attacco ai due maxi impianti sauditi dove si precisava l’impiego di almeno 10 velivoli e l’attività di intelligence, il riferimento ad una quinta colonna che avrebbe dato informazioni utili per il raid. Sfida nella sfida. Le autorità hanno dapprima parlato di situazione sotto controllo, quindi sono state costrette ad ammettere i danni estesi così come le conseguenze sul «mercato» adesso in attesa di risposte.

Articoli Correlati