POLITICAԑ PRIMO PIANO

Video: Cateno De Luca: “Conte ha calato un grande pacco mondiale col sorriso”

Lei quando deve spiegare agli italiani esattamente il pacco che gli sta calando“. Non stiamo parlando del cosiddetto ‘panaro’ che molti anziani oppure persone che non possono spostarsi dalle proprie abitazioni calano con una corda da finestre e balconi per raccogliere la spesa portata da qualche buon samaritano.

Sono le dure accuse del sindaco di Messina, Cateno De Luca, contro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, colpevole, a suo dire, di stare agevolando le banche a discapito degli imprenditori attualmente in seria difficoltà. Il video è stato postato sui canali social del leader leghista Matteo Salvini.

Nello specifico l’argomento riguarda i prestiti per le imprese garantiti dallo Stato, per una cifra fino a 25mila euro, previsti dal recente decreto Liquidità. Secondo il primo cittadino di Messina si tratterebbe di una ‘grande truffa‘ da parte del governo in quanto tale finanziamento sarebbe concesso agli imprenditori dalle banche al netto di eventuali altri debiti pregressi contratti con l’istituto di credito.

Giuseppe Conte

De Luca sostiene che se un imprenditore avesse già avuto un prestito o finanziamento da parte banca e dovesse ancora finire di pagarlo la banca lo estinguerebbe attraverso quel prestito erogato dallo Stato. Un meccanismo che se fosse confermato rischierebbe di tagliare definitivamente le gambe a gran parte delle piccole e medie imprese italiane.

Posso mai immaginare che lo Stato stia facendo l’operazione per fornire alle banche garanzie reali in sostituzione delle non garanzie richieste all’imprenditore? È una grande truffa. Al Governo ci sono degli imbroglioni” tuona il sindaco De Luca, che aggiunge “Se questa è l’operazione che Conte ha messo in campo per la piccola e media impresa allora significa che la stanno truffando.” Imprenditori che nei casi più disperati sarebbero costretti a mettersi nelle mani della criminalità organizzata pur di ottenere un prestito e non chiudere l’attività.

cateno de luca
Cateno De Luca (Twitter)

Molta simpatia ha riscosso inoltre il riferimento al look di Conte con “barba e capelli freschi freschi“, ovvero sempre in ordine, e il sindaco ha insinuato che probabilmente il premier ha a disposizione un barbiere anche se in questo momento non potrebbero esercitare la professione. Per cui secondo De Luca si tratterebbe di un barbiere ‘abusivo‘, che fa parte dei privilegi della casta.

Il primo cittadino nato a Fiumedinisi, in provincia di Messina, ha concluso l’intervento con un’amara considerazione “Se questo è il risultato che si vuole ottenere ora capisco perché il mondo delle imprese si trova in preda alla disperazione“.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati