FATTIԑ PRIMO PIANO

Video: mamma multata perchè accompagna la figlia ad una visita medica

Sempre grazie signor Conte!” Esordisce con queste parole il post pubblicato su Facebook da Angela Menicucci, una mamma che stava accompagnando la propria figlia in macchina per una visita medica specialistica a Roma.

Nonostante la signora avesse mostrato ai vigili di Roma Capitale l’autocertificazione e la prescrizione medica per la visita, i due agenti non hanno voluto sentire ragioni ed hanno inflitto ad entrambe le donne una multa di 530 euro a testa, per un totale di 1.060 euro che graverà sul bilancio familiare.

Oltre al video sono state inserite le immagini del verbale, la ricetta medica in questione e una dichiarazione da parte del medico che attesta di aver effettuato la visita nei confronti della paziente. La signora Menicucci ha inoltre affermato che i vigili si sono rifiutati di consegnare un ulteriore documento, che sarà costretta ad esigere attraverso un’azione legale del proprio avvocato di fiducia.

Le parole di Angela Menicucci

Stavo portando mia figlia da uno specialista, siamo state fermate da due vigili: nonostante abbiamo mascherine, autocertificazione e prescrizione del medico per la visita specialistica secondo i due agenti ci saremmo dovute recare a tale visita con l’autobus.I vigili ci hanno multate per un importo di 530 euro ciascuna. Ci fanno il verbale, anche perché li ho ringraziati. Non sapevo che dire.E hanno detto che ero sarcastica. Il sarcasmo è punito gravemente. E quindi stanno facendo il verbale.

Non so dove finiremo – prosegue la donna – Non avevo capito che fosse un attacco contro la famiglia. Pensavo che fossero delle misure per proteggerci e invece no. Lei con l’autobus sarebbe potuta andarci, ma con sua madre no. Allora la verità è che non possiamo più girare, non che dobbiamo stare attenti. Perché con mia figlia ci vivo, la porto in macchina, la porto dal medico e ci infliggono mille euro di multa. Se invece mia figlia dal medico ci fosse andata da sola con l’autobus zozzo, sarebbe andato bene. Ma contro chi ce l’hanno: contro il virus o contro di noi? Grazie.”

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati