VIDEO

|VIDEO| “Non ce n’è Coviddi”, il tormentone dell’estate arriva da Mondello

Claudio Dodoi firma l'ennesimo remix capolavoro prendendo spunto da un'intervista realizzata dal programma "Live - Non è la d'Urso" alla signora Angela sulla spiaggia di Mondello.

Come ogni anno l’arrivo dell’estate scatena nell’anima degli italiani la voglia impellente di vacanze, non importa che si tratti di mare o montagna, di visitare città d’arte o piccoli borghi, di un periodo passato all’insegna del divertimento o del relax, l’importante è godersi qualche giorno di meritato riposo, lontani dalle abitudini di tutti i giorni e soprattutto dal lavoro.

Nonostante le disastrose conseguenze che questa pandemia ha causato a livello economico, strascichi che saremo costretti a portarci dietro sino al termine di quello che potremmo considerare un “annus horribilis“, la maggior parte degli italiani non rinuncerà a villeggiature o escursioni fuoriporta. Come ogni anno, tra le mete più gettonate dai nostri connazionali, spiccano le località di mare, con le spiagge già prese d’assalto tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

Una spiaggia in particolare ha catalizzato l’attenzione degli ultimi giorni, quella di Mondello, in Sicilia, sulla quale è andato in scena quello che potremo considerare un vero e proprio fenomeno “trash”: la signora Angela, intervistata per il programma Live – Non è la D’Urso, ha dato vita ad una frase cult che ha ispirato il digital creator Claudio Dodoi permettendogli di creare il nuovo video tormentone che in soli tre giorni su Facebook ha raccolto oltre 400 mila visualizzazioni.

Non ce n'è Coviddi

Angela dopo i saluti di rito verso le telecamere spiaggiate “Buongiorno da Mondello“, e aver risposto ad una delle domande più ovvie della storia della televisione “Signora oggi al mare?” (in spiaggia a Mondello sarebbe stato quanto mai improbabile che la signora, in costume, si trovasse sul posto per effettuare degli scavi di natura archeologica), ha dato il meglio di sé quando l’intervistatrice le ha domandato se non nutrisse ancora qualche timore nei confronti del Coronavirus. Quesito posto in quanto la donna, e le altre persone intorno a lei, non indossavano la mascherina e non sembrava l’avessero al seguito.

Una domanda ha scatenato la improvvisa reazione della simpatica siciliana che seccamente ha replicato “Non ce n’è Coviddi, non ce n’è!”. Ed è proprio questa affermazione che è diventato il ritornello del remix intitolato “Non ce n’è Coviddi“. La signora aveva poi proseguito l’intervista affermando che a Palermo “non abbiamo niente“, in riferimento al Coronavirus, e che in caso di un ritorno dei contagi “a settembre ci chiudiamo tutti a casa“.

Va specificato che come al solito Dodoi ha creato questo remix con l’intento ben specifico di far sorridere le persone e non quella di deridere la donna. Ma alcuni utenti sul web hanno fatto leva su questo e molti filmati che riprendono l’intervista della signora Angela per rivolgerle pesanti insulti e gravi minacce.

Ognuno di noi dovrebbe essere in grado di capire che nonostante le parole della signora possano essere risultate quantomeno variopinte e decisamente discutibili, sono state estrapolate in un contesto informale come la spiaggia, e l’ignara intervistata non aveva alcuna intenzione di fornire il proprio parere sulla pandemia con il fine di condizionare il pensiero di milioni di italiani. Quanti di noi, almeno una volta nella vita, hanno sparato una gigantesca cavolata al bar, in palestra, al parco oppure in spiaggia davanti ad una piccola platea di amici, conoscenti o completi sconosciuti?

L’augurio è quello che nel futuro ci possano essere più persone capaci di ridere e sdrammatizzare al momento giusto, come è riuscito a fare Claudio creando questo filmato, invece di essere sempre pronti a mandare il prossimo alla gogna “mediatica”.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati