IL SANTO DEL GIORNOԑ PRIMO PIANO

15 ottobre: Santa Assuina martire del III secolo

Il 15 ottobre sono tanti i Santi e i Beati ricordati dalla Chiesa cattolica. La celebrazioni più importante è quella di Santa Teresa d’Avila di cui abbiamo scritto lo scorso anno. Oggi, parliamo di un’antica martire sarda venerata a Morgongiori (Or) e a Decimoputzu (Ca). Si tratta di Santa Assuina (deformazione dialettale di santa Sofia) che, secondo l’antica tradizione, nasce a Cagliari verso la fine del III secolo da nobile e antica famiglia.

Nel fervore dei suoi 15 anni testimonia la fede in Cristo con grande coraggio, aiutata anche dalla sua bellezza e dal candore della sua persona. Processata perché cristiana muore martire sotto la persecuzione di Diocleziano a soli 15 anni, insieme a due compagne: Cecilia e Ginia. Le sue reliquie, ritrovate nel 1526, sono custodite nella cripta della Cattedrale di Cagliari insieme alla grande schiera di testimoni della fede cristiana in Sardegna.

santa assuina
Chiesa di Santa Assuina, Morgongiori(OR)

A Morgongiori si celebra una grande festa il 15 ottobre e poi il 16 ottobre una processione-pellegrinaggio, che di buon mattino riporta il simulacro della Santa dalla Chiesetta campestre alla Parrocchiale di S. Maria Maddalena: il percorso dura tre ore e mezzo con soste, canti e preghiere in lingua sarda.

Il simulacro dei Santa, che percorre di mano in mano tutto il pellegrinaggio come compagna e sorella nella fede, viene, prima dell’ingresso in paese, rivestito degli abiti della festa e degli oggetti preziosi. Il pellegrinaggio-processione si conclude in Parrocchiale, dove il simulacro della santa Vergine e Martire, portato dal parroco, viene collocato; segue la Celebrazione Eucaristica con il panegirico e un momento festoso comunitario.

Alessio Yandusheff Rumiantseff

Tags

Alessio Yandusheff-Rumiantseff

Sacerdote cattolico, nato a San Pietroburgo nel 1973, attualmente vive a Roma dove svolge il suo servizio pastorale ed accademico. Dottore in Teologia e professore. Ha compiuto gli studi in genetica a San Pietroburgo, in filosofia in Liechtenstein e in teologia alla Pontificia Università Lateranense e alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. È cappellano della Facoltà di Economia dell'Università La Sapienza. Collabora con le riviste teologico-filosofico-storiche "Traditio viva" e "Folia petropolitana" in qualità di redattore e traduttore.

Articoli Correlati