IL SANTO DEL GIORNOԑ PRIMO PIANO

18 novembre: Beata Carolina Kòzka, la Maria Goretti polacca

Tra le tante ricorrenze della Chiesa cattolica per la giornata del 18 novembre ricordiamo la Beata Carolina Kòzka, chiamata anche “la Maria Goretti polacca”. La giovane laica morta a soli 16 anni (Wał-Ruda, 2 agosto 1898 – Wał-Ruda, 18 novembre 1914) fu proclamata beata dalla Chiesa cattolica nel 1987. Attualmente è patrona della diocesi di Rzeszów e della gioventù cattolica polacca.

Carolina Kòzka
Carolina Kòzka

Carolina nasce da Jan e Maria Borzechka Kózka, quarta di undici figli. Il 18 novembre 1914, il suo villaggio viene occupato dai russi, nell’ambito della Prima guerra mondiale. A sedici anni è avvicinata da un soldato, che dapprima le fa delle avances (rifiutate dalla giovane), poi tenta di violentarla e infine la uccide con la sciabola.

Ai funerali di Karolina partecipano più di tremila persone e la giovane martire viene fatta oggetto di un culto non ufficiale in tutta la Polonia. I vescovi Jan Stepa e Jerzy Ablewicz danno inizio alla causa di beatificazione, che viene istruita nel 1965. Il 30 giugno 1986 è approvato il decreto sul martirio di Karolina e il 10 giugno 1987 papa Giovanni Paolo II durante la sua visita a Tarnów la dichiara Beata.

La Chiesa cattolica ne fa memoria nel giorno della sua morte, il 18 novembre. Viene considerata, come Pierina Morosini, Maria Goretti, Albertina Berkenbrock e Antonia Mesina, martire della purezza.

Alessio Yandusheff Rumiantseff

Tags

Alessio Yandusheff-Rumiantseff

Sacerdote cattolico, nato a San Pietroburgo nel 1973, attualmente vive a Roma dove svolge il suo servizio pastorale ed accademico. Dottore in Teologia e professore. Ha compiuto gli studi in genetica a San Pietroburgo, in filosofia in Liechtenstein e in teologia alla Pontificia Università Lateranense e alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. È cappellano della Facoltà di Economia dell'Università La Sapienza. Collabora con le riviste teologico-filosofico-storiche "Traditio viva" e "Folia petropolitana" in qualità di redattore e traduttore.

Articoli Correlati