IL SANTO DEL GIORNOԑ PRIMO PIANO

19 ottobre: Santa Laura di Cordova, martire spagnola

Il 19 ottobre la Chiesa cattolica celebra numerosi Santi e Beati. Tra questi San Paolo della Croce di cui abbiamo parlato lo scorso anno, i Santi Martiri Canadesi, San Gioele profeta d’Israele, Santa Laura di Cordova, della quale vogliamo parlare oggi.

Secondo quanto vuole la tradizione, Laura sarebbe stata una monaca del monastero di Santa Maria di Cuteclara, nei pressi di Cordova in Spagna, di cui nell’856 divenne badessa succedendo a Sant’Aurea. Nel “Martyrologium hispanicum” si narra, con poca certezza, che durante l’occupazione musulmana rifiutò di abiurare la propria fede cristiana; condotta davanti ad un giudice islamico, fu processata e condannata a morire in un bagno di pece bollente, dove diede la sua anima a Dio dopo tre ore di atroci dolori. Era il 19 ottobre dell’anno 864.

Santa Laura Cordova
Santa Laura di Cordova

Nonostante si abbiano poche notizie sulla sua vita, il culto per la martire Laura si diffuse rapidamente, così come il suo nome, in tutta Europa.
Molti studiosi fanno derivare Laura dal latino laurus, alloro, pianta sacra ad Apollo e simbolo di sapienza e gloria. Ai tempi dei romani comunque era più facile trovare Laurentia che Laura; il significato lo si fa risalire al serto di alloro con cui venivano incoronati i vincitori di varie gare; nei secoli successivi, con il serto sulla testa, si sono raffigurati i poeti ed i sapienti, del resto ancora oggi chi completa il ciclo degli studi è detto laureato.

Tanti auguri a tutte le Laure.

Alessio Yandusheff Rumiantseff

Tags

Alessio Yandusheff-Rumiantseff

Sacerdote cattolico, nato a San Pietroburgo nel 1973, attualmente vive a Roma dove svolge il suo servizio pastorale ed accademico. Dottore in Teologia e professore. Ha compiuto gli studi in genetica a San Pietroburgo, in filosofia in Liechtenstein e in teologia alla Pontificia Università Lateranense e alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. È cappellano della Facoltà di Economia dell'Università La Sapienza. Collabora con le riviste teologico-filosofico-storiche "Traditio viva" e "Folia petropolitana" in qualità di redattore e traduttore.

Articoli Correlati