SPORTԑ PRIMO PIANO

Real Madrid: è tornato il re. Zidane esordio vincente con Isco e Bale

TORINO. Non poteva ricominciare meglio l’avventura di Zinedine Zidane sulla panchina dei blancos: allo stadio Bernabeu il Real Madrid vince l’anticipo pomeridiano di Liga contro il Celta Vigo per 2-0, grazie alle reti di due giocatori sino a qualche settimana fa scontenti dell’ex tecnico Solari, ossia Isco e Bale.

Il re è tornato“, hanno titolato i principali giornali spagnoli alla vigilia dell’esordio dell’allenatore transalpino, unico nella storia del club madrileno e nella storia del calcio a vincere tre Champions League di fila, ed oggi è riuscito a cogliere una vittoria figlia non tanto di un grande tatticismo ma dell’entusiasmo e tranquillità che è riuscito a riportare nel gruppo. Nelle dichiarazioni prima del match ha annunciato che sarebbero tornati titolari due giocatori che sino ad oggi hanno calcato ben poco il terreno di gioco: Marcelo e Isco. Per entrambi si vociferava di un possibile trasferimento a fine stagione visto lo scarso utilizzo e l’umore sotto gli scarpini da calcio. E così ha fatto, in più a scelto in porta Navas, al posto del belga Courtois,e in difesa è stato costretto a schierare a destra Odriozola visto l’infortunio di Carvajal. A centrocampo Casemiro non ha potuto giocarsi il posto a causa della squalifica da scontare, per il resto è la formazione tipo della scorsa stagione blancos del tecnico francese.

La gioia di Isco dopo il gol. Sullo sfondo Bale

Il primo tempo comincia molto sotto ritmo per i padroni di casa, la prima azione degna di essere chiamata come tale capita al 26esimo com un tiro di Kroos da lontano che sfiora la porta. Da questo momento in poi il Real si sveglia, dopo quattro minuti coglie la traversa con Bale e successivamente sfiorano il gol prima Marcelo, con un mancino angolatissimo, e poi Ramos con un imperioso colpo di testa da calcio d’angolo. Al 40′ minuto Asensio viene atterrato nei pressi dell’area da rigore, il fallo sembra esserci ma fuori area; l’arbitro dopo il consulto della VAR fa proseguire il gioco. La prima frazione di gioco si chiude a reti inviolate.

Nel secondo tempo dopo dieci minuti Modric firma il vantaggio con un tiro da fuori area, ma dopo il check VAR l’arbitro ritiene la posizione di Varane, che copre l’estremo difensore avversario, in fuorigioco attivo e annulla la rete. È il preludio del gol : al 62′Benzema dalla sinistra mette un passaggio rasoterra in area, dove si fionda come un rapace Isco e firma il vantaggio madridista. Proprio l’attaccante spagnolo , uno dei calciatori più arrabbiati e delusi dalla vecchia gestione tecnica timbra il primo gol della nuova era Zidane. Al 77esimo Bale sfrutta un pasticcio difensivo in area e poco distante dal dischetto del rigore incrocia un destro che accarezza il palo prima di finire in rete. La partita si conclude 2-0, per la gioia di tifosi e giocatori, con il Real che approfitta della debacle dei cugini dell’Atletico Madrid sconfitti in trasferta per 2-0 contro l’Athletic Bilbao, probabilmente ancora scossi dalla sconfitta, e conseguente eliminazione, in Champions contro la Juventus.

Articoli Correlati