• 21 Gennaio 2022
  • PIANETA ANIMALI

Abruzzo, diventa virale il video dell’orso che gioca col cane

Da quasi un giorno a questa parte sui social è diventato subito virale un video che mostra un orso giocare con un cane. La notizia è stata ripresa dalle principali testate televisive e online che si sono affrettate a divulgare la notizia e mostrare le immagini alquanto originali.

La scena è stata immortalata da alcuni operai che stavano lavorando nei pressi di Villalago, piccolo borgo abruzzese alle pendici della riserva naturale delle Gole del Sagittario. A quanto pare il pastore tedesco, che si era avvicinato con sospetto e curiosità verso animale selvatico, era stato lasciato libero dalla padrona. Quest’ultima non riesce a richiamarlo al guinzaglio probabilmente perché sorpresa dall’eccezionalità dell’accaduto.

Fortunatamente l’orso, all’inizio comodamente seduto tra la neve, non ha attaccato il cane ma ha ingaggiato una sorta di gioco. E non ha prestato alcuna attenzione alla donna e alle persone che riprendevano la scena, posizionate a qualche metro distanza.

Alcuni hanno ipotizzato che l’orso in questione potesse essere Juan Carrito, conosciuto anche come M20, catturato la mattina del 7 dicembre nei pressi di Roccaraso e poi liberato verso ambienti meno antropizzati. Ma anche in questa occasione, sempre che si tratti proprio di M20, per l’ennesima volta ha trovato sul proprio cammino la presenza umana. L’augurio è che possa vivere serenamente in mezzo alla natura, perché la vicinanza con il genere umano potrebbe mettere a repentaglio la sua vita e quella dei malcapitati che potrebbero trovarselo davanti, nonostante in quest’ultima occasione si sia dimostrato estremamente docile.

Tags

Norbert Ciuccariello

Classe 1976, fondatore del quotidiano web nazionale il Valore Italiano e del quotidiano locale Torino Top News. Oltre a ricoprire l'incarico di editore e giornalista pubblicista è un imprenditore impegnato nel settore della moda e della contabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati