• 18 Gennaio 2021
  • ACCADDE OGGI

Accadde oggi… mezzo secolo fa si spegneva a Parigi Coco Chanel

E’ il 10 gennaio del 1971, esattamente mezzo secolo fa quando ci lascia Coco Chanel, all’anagrafe Gabrielle Chanel, la stilista più rivoluzionaria del Novecento. In effetti Coco Chanel è stata capace con la sua opera di rivoluzionare il concetto di femminilità e di imporsi come figura fondamentale del fashion design e della cultura popolare del XX secolo. 

Gabrielle nasce a Saumur il 19 agosto 1883 in una famiglia di umili origini con padre venditore ambulante di stoffe e mamma sarta. Fin dall’infanzia non ha vita semplice. Alla morte della madre, la nonna cui è affidata decide di chiudere in un collegio di monache Coco insieme alle sue sorelle. In questo luogo austero e dominato dal bianco e dal nero, Gabrielle muove i suoi primi passi nella sartoria. Maggiorenne, comincia a lavorare in un negozio di biancheria. Nonostante il futuro si prospetti difficile, Chanel non si piegherà mai di fronte alle difficoltà affrontando con forza ogni avversità. Il suo talento indiscusso la porta a divenire prima disegnatrice di cappelli, poi di capi di abbigliamento. Qui dimostra il suo personalissimo stile, in contrasto già da allora con l’epoca: una donna con personalità, stile, femminilità, elegante, raffinata e moderna. Apre il suo primo negozio nel 1913 e da quel momento la sua determinazione la fa giungere fino a Parigi.

Chanel nel 1928 (foto Wikipedia)

Coco non si limita a dettare legge negli abiti, il suo stile attraversa gioielli, profumi, borse, scarpe. Nel 1921 dà vita al profumo che passerà alla storia, Chanel N.5. Una donna che, partendo umile, conquista le vette più alte, risiede stabilmente all’Hotel Ritz che diviene così la sua casa, sicura di sé, spietata ed elegante al tempo stesso. Diviene una donna di successo e oramai icona di stile, conosciuta nel mondo, tuttavia sola dentro se stessa. In effetti, in molti conoscono la sua storia, ma in pochi la solitudine della sua morte. Il 10 gennaio del 1971, segnata dall’età e dalla bellezza che sfioriva e che non riusciva ad accettare, ancora più circondata dalla solitudine, Chanel decide di vestirsi, elegante come sempre, e di uscire in auto insieme ad un’amica. Al rientro al Ritz, stanca, si adagia sul suo letto e si addormenta per sempre. Ha 87 anni. Verrà sepolta nel cimitero di Bois-de-Vaux a Losanna, in Svizzera, mentre il suo patrimonio andrà alla fondazione Coga, creata nel 1965 a Vaduz. In seguito alla sua morte la maison verrà gestita dai suoi assistenti: Gaston Berthelot, Jean Cazaubon e Yvonne Dudel, mentre negli anni a seguire il testimone passerà prima a Philippe Guibourgè (1978) quindi a Ramone Esparza (1980) e Karl Lagerfeld (1983).

Tags

Redazione

Leggi ancora