• 25 Gennaio 2021
  • ACCADDE OGGI

Accadde oggi… nel 1933 viene fondata a Tokyo la Nissan Motor Corporation

La Casa automobilistica Nissan nasce ufficialmente il 26 dicembre 1933 come società autonoma quando il Nippon Sangyo acquisisce la proprietà della Jidosha-Seido Ltd., società con sede a Yokohama. Nei primi anni di attività la società si concentra nella fornitura di mezzi per l’esercito e nella realizzazione su licenza di automobili americane (Graham-Paige) e britanniche (Austin). Arriva subito sul mercato la prima autovettura  con il marchio Datsun. Dopo pochi anni, però, la produzione viene fermata a causa della guerra, dopo la realizzazione di ben 20000 veicoli circa.

Alla fine della seconda guerra mondiale, la produzione delle Datsun viene ripristinata nel 1947. Alcuni anni dopo, entra in produzione un fuoristrada, nato dall’esperienza accumulata negli anni della guerra sui mezzi militari. Arriva, quindi, il Nissan Patrol destinato a diventare storia.  La prima generazione, dotata di un motore da 85 CV, si rivela più potente e più versatile della mitica Jeep Willys.

Nove anni più tardi il brand giapponese si stabilisce ufficialmente negli USA aprendo una filiale, mentre nel 1962 la Casa nipponica inizia ad esportare veicoli in Europa. L’anno successivo, grazie alla fusione con la Prince Motor, entra nella gamma un’altra icona del marchio: la Skyline.

Il brand nipponico, in piena crisi petrolifera, riesce a conquistare il pubblico statunitense con la Sunny, che nel 1973 ottiene il primo posto nei test per il risparmio di carburante condotti dall’agenzia per la tutela ambientale USA. Nel 1980 viene aperta la prima fabbrica “yankee” – a Smyrna, nel Tennessee – e nello stesso anno il marchio del Sol Levante acquisisce una partecipazione azionaria in Motor Iberica, azienda spagnola che dal 1983 inizia la produzione della Patrol. Il 1984 è la volta della creazione dello stabilimento di Sunderland (nel Regno Unito) da cui uscirà, due anni più tardi, la Bluebird. La filiale italiana nasce invece nel 1988.

Gli anni Novanta per Nissan si aprono alla grande: la seconda generazione della piccola Micra  – nata nel 1992 e costruita nel Regno Unito – diventa la prima asiatica a conquistare il prestigioso premio di Auto dell’Anno nel 1993. Nello stesso anno viene lanciata la SUV Terrano II (assemblata in Spagna) e il veicolo commerciale Sunny Van si aggiudica il riconoscimento di International Van of the Year.

La crescita della Casa giapponese inizia nel 1999 grazie all’accordo con Renault, da cui nasce il quarto gruppo automobilistico mondiale. Nel 2005 il marchio del Sol Levante vende la decimilionesima auto in Europa e due anni più tardi vengono lanciate la SUV Qashqai, che impiega pochissimo tempo a conquistare il pubblico, e la velocissima supercar GT-R. Il resto, è storia recente. Anzi recentissima, grazie agli innovativi modelli elettrici.

Tags

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Leggi ancora