PERSONAGGIԑ TOP NEWS

Addio a Giacomo Bulleri, uomo simbolo della grande ristorazione

MILANO. Giacomo Bulleri, uomo simbolo della grande ristorazione italiana è morto all’età di 94 anni, a Milano. Nel 1958 aveva aperto a Milano il suo primo ristorante, Trattoria Da Giacomo in via Donizetti. Nel tempo i locali sono diventati otto che nel 2018 hanno fatturato 13,5 milioni di euro. Nei suoi ristoranti sono passate celebrità come come Maria Callas, Henry Kissinger, Gianni Versace, Indro Montanelli, Letizia e Gianmarco Moratti. Non era raro poi incontrarlo intento a scambiare battute con Franca Sozzani, Mike Bongiorno, Michelle Obama, Woody Allen, Diego Armando Maradona, Morgan Freeman, Mick Jagger, Madonna, Rania.

Nato in Toscana nel 1925, molto giovane si era trasferito a Torino, dove aveva iniziato a lavorare “a bottega” per impossessarsi dei segreti della cucina italiana. L’incontro con l’architetto Renzo Mongiardino segnò una svolta nella filosofia di Giacomo Bulleri: nacque l’unione tra la sua riconosciuta visione della cucina con alla base l’utilizzo di materie prime di primissima qualità e l’importanza della cura e dell’estetica del luogo dove gustare i piatti. Il suo locale più recente è stato inaugurato a Pietrasanta in Toscana, mentre nel 2017 il New York Times lo aveva definito “The man who cooked for Italy”.

Articoli Correlati