PIANETA ANIMALI

Allergia al pelo dei gatti? In arrivo il vaccino dalla Svizzera

Uno dei problemi più frequenti tra i proprietari di gatti, ed uno delle preoccupazioni maggiori per chi deve adottare un gatto è quello dell’allergia al pelo del gatto. Nonostante non se ne parli molto, è uno dei problemi più diffusi tra i proprietari che spesso, per risolverlo alla radice, arrivano ad abbandonare il proprio gatto. Un vaccino da somministrare direttamente ai gatti potrebbe eliminare il rischio di allergia al loro pelo, un problema che secondo alcune stime colpisce il 10% della popolazione mondiale. A metterlo a punto è stata l’azienda svizzera HypoPet, che ha pubblicato i risultati dei primi test sui felini sul Journal of Allergy and Clinical Immunology.  

A causare l’allergia, spiega il comunicato della società, è una proteina che si trova naturalmente nel pelo degli animali, chiamata Fel d 1. Le allergie agli animali domestici sono mediate da un particolare tipo di anticorpi, le IgE. Il sistema immunitario le produce in seguito all’incontro con alcune proteine dell’animale (allergeni), erroneamente percepite come dannose. Dopo l’esposizione all’allergene, il sistema immunitario reagisce inducendo un processo infiammatorio, che si manifesta soprattutto con l’irritazione delle vie respiratorie. L’efficacia del vaccino, che stimola la produzione di anticorpi contro la proteina, è stata testata su 54 gatti, che non hanno mostrato effetti collaterali e in cui la produzione dell’allergene si è ridotta notevolmente. “I nostri dati mostrano che il vaccino HypoCat produce alti livelli di questi anticorpi nei gatti – spiega Gary Jennings, ad dell’azienda -, e che questi possono legare e neutralizzare l’allergene prodotto dagli animali. Stiamo procedendo con gli studi di registrazione e con le discussioni con i regolatori europei e statunitensi con la speranza di portare questo prodotto così necessario sul mercato”. Le allergie al pelo di gatto, spiega il sito della Asthma and Allergy Foundation americana, ha il doppio della frequenza di quella al pelo di cane, ed è uno dei principali fattori scatenanti dell’asma nei bambini. Al momento no ci sono trattamenti, e l’unico rimedio consiste nell’evitare il contatto con gli animali. 

Norbert Ciuccariello

Loading...

Articoli Correlati