ARTEDAL MONDO

Aperto il museo europeo dei sogni e dei selfie: il Cali Dream

DUSSELDORF. Se vuoi sognare, al “Cali Dreams” Pop Up Museum devi andare. Dove? A Dusseldorf, in Germania, dove è stato inaugurato il primo museo al mondo dei sogni. Dopo mesi di costruzione e creatività messe nelle mani di artisti internazionali, ecco ospitata una delle più grandi mostre mondiali, “Made-For-Instagram”, sognando la California. Lo chiamano il museo dell’immaginazione estrema quello di Dusseldorf, che copre un’area di oltre 1.500 metri quadrati con 25 sale walk-in. Su una Cadillac rosa, sulla dorata Muscle Beach, o sul retro di un unicorno, al Cali Dreams tutto sembra possibile. Il museo dei selfie regala a ogni visitatore la possibilità di diventare egli stesso un’opera d’arte, in posa davanti a uno dei 25 scenari diversi. Il museo dovrebe restare aperto tre mesi, inizialmente, ma, dopo questa fase di test, l’apertura potrebbe diventare a lungo termine. La ventenne Pamela Reif, influencer tedesca con milioni di follower sui social – che motiva i seguaci a una vita sana ricca di attività fisica -, è stata ospite durante l’inaugurazione del Cali Dreams lo scorso 25 ottobre.

In Italia sembra sia Casa Milan il museo più social, tempio della squadra rossonera, ricco di storici cimeli e tecnologie interattive. Pur restando in tema, dal momento che risultano i più seguiti sui social, tra Twitter e Facebook trionfano ancora le classiche esposizioni permanenti, come il Palazzo Massimo alle Terme di Roma, la Galleria Nazionale delle Marche, i Musei Vaticani, Palazzo Ducale di Mantova, gli Uffizi, e molti altri.

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati