CRONACHE

Atlantia adesso alza il prezzo, per Benetton in arrivo una pioggia di denaro

ROMA. Il consiglio di amministrazione di Atlantia, “pur apprezzando alcuni miglioramenti risultanti dalla nuova elaborazione dell’offerta, ha valutato i relativi termini economici e le condizioni ancora non conformi e non idonei ad assicurare una adeguata valorizzazione di mercato della partecipazione. Nell’offerta dunque mancano gli elementi necessari perconcedere un periodo di esclusiva agli offerenti”.   

Lo si legge nella nota diffusa al termine del cda di Atlantia sulla nuova offerta di Cdp con Blackstone e Macquarie. Il cda di Atlantia, pur ritenendo che nell’offerta di Cdp “mancano gli elementi necessari perconcedere un periodo di esclusiva agli offerenti”, ha comunque “deliberato, con il consueto spirito propositivo, di proseguire il dialogo con Cdp e altri co-investitori di suo gradimento per agevolare la presentazione di una nuova offerta vincolante e satisfattiva al più tardi entro il 30 novembre, affinché i soci possano eventualmente tenerla in dovuta considerazione in sede di esame del progetto di scissione nella assemblea di prossima convocazione”. Il cda di Atlantia, pur ritenendo che nell’offerta di Cdp “mancano gli elementi necessari perconcedere un periodo di esclusiva agli offerenti”, ha comunque “deliberato, con il consueto spirito propositivo, di proseguire il dialogo con Cdp e altri co-investitori di suo gradimento per agevolare la presentazione di una nuova offerta vincolante e satisfattiva al più tardi entro il 30 novembre, affinché i soci possano eventualmente tenerla in dovuta considerazione in sede di esame del progetto di scissione nella assemblea di prossima convocazione”. 

Articoli Correlati