• 20 Ottobre 2021
  • ECONOMIA

Aumento delle pensioni per il 2022

L'impennata dei prezzi dovrebbe provocare una compensazione per l'aumento della spesa previdenziale con relativo aumento delle pensioni

Previsto aumento delle pensioni dato che i prezzi salgono a causa dell’inflazione. Il Fondo monetario internazionale annuncia che i prezzi continueranno a salire fino a raggiungere il livelli pre-Covid a metà del 2022. L’inflazione annuale, toccherà il 3,6% già da questo autunno. A settembre il tasso di inflazione è già arrivato al +1,7%.

L’impennata dei prezzi dovrebbe provocare una compensazione per l’aumento della spesa previdenziale di circa 4 miliardi di euro. Secondo quanto riportato dal quotidiano il Messaggero lo Stato avrebbe già risparmiato nel 23021 e le pensioni potrebbero aumentare già dal gennaio del 2022.

Si discute sui metodi di aumento delle pensioni

Per chi riceve la cifra di 1500 euro lordi mensili l’aumento dovrebbe aggirarsi sui 25 euro al mese, per un totale di 300 euro lordi l’anno. Per effetto del livellamento salati prezzi, la rivalutazione degli assegni previdenziali sarà fatta nei confronti di circa 23 milioni di contribuenti.

Tuttavia non è certo il metodo di perequazione che l’esecutivo vorrà adottare. Si presume che sarà adottato il sistema a scaglioni, dove le decurtazioni del tasso di rivalutazione vengono applicate esclusivamente sulle quote di assegno superiori a determinate soglie. Il recupero dell’inflazione dovrebbe essere totale per le pensione che arriva fino a circa 2mila euro lordi al mese. Si arriva al 75% di recupero per pensioni oltre i tremila euro. Questo graverà per circa quattro miliardi di euro sulle casse dell’Inps.

L’adeguamento della pensione avverrà sulla base dei prezzi al consumo, che l’Istat indicherà nelle prossime settimane. A dover provvedere alla rivalutazione degli assegni previdenziali non sarà solamente l’Inps, ma anche gli altri istituti pensionistici

Tags

Valentina Roselli

Laureata in Scienze Politiche, giornalista, ha iniziato come cronista per importanti testate nazionali e locali, ha collaborato con alcuni periodici di attualità occupandosi di politica ed è stata direttrice editoriale del quotidiano "Notizie Nazionali". Negli ultimi anni ha lavorato come ghostwriter e ha collaborato ad inchieste giornalistiche di attualità per radio e tv online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati