• 21 Gennaio 2021
  • FINANZA

Banca d’Italia avverte: “La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto”

Raffredda quelli che potevano essere facili entusiasmi ed aspettative il documento emesso da Banca d’Italia. La ripresa nel 2021 sarà “verosimilmente più lenta del previsto”. È la previsione di Eugenio Gaiotti, capo del dipartimento Economia e statistica della Banca d’Italia, ascoltato in audizione sulla manovra nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato. Nel quarto trimestre 2020, ha detto “è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto alla primavera.

2021 ripresa lenta

È probabile che il risultato per l’anno risulti comunque in linea con quanto prefigurato in ottobre”. L’entità dell’effetto macroeconomico dei progetti di investimento e di riforma dipenderà soprattutto dalla loro definizione concreta nell’ambito del Piano nazionale di rilancio e resilienza e dalla loro attuazione tempestiva.

Andrà posta grande attenzione alla fase esecutiva, precisando i dettagli ed evitando sprechi, ritardi e inefficienze”, ha sottolineato Eugenio Gaiotti. “Come abbiamo sottolineato più volte, il programma Next Generation EU – ha aggiunto – è un’occasione da non perdere per rilanciare la crescita e la produttività dell’economia italiana”.

Norbert Ciuccariello

Norbert Ciuccariello

Leggi ancora