• SPORT

Basket: l’Italia stacca il pass per il mondiale

Festa grande ieri sera al PalaOldrini di Masnago per la vittoria dell’Italia contro l’Ungheria. La Nazionale azzurra, oltre la vittoria, può festeggiare la qualificazione al Mondiale di basket che si disputerà in Cina dal 31 agosto al 15 settembre 2019. Il team guidato da coach Meo Sacchetti batte nettamente la nazionale magiara col risultato di 75-41. Sin dalla vigilia gli azzurri hanno preparato la gara nei minimi particolari, senza sottovalutare l’avversario. Per quanto sulla carta non fosse considerata tra le favorite del girone, l’Ungheria era reduce da una vittoria in casa contro l’Olanda che la proiettava al terzo posto, fondamentale per staccare il pass mondiale.

Jeff Brooks

La Nazionale parte benissimo e rifila un secco 10-0 subito dopo l’inizio di gara, chiudendo il primo quarto 15-9, e nel secondo quarto prima della fine del tempo mette a referto un 15-0 che incanala la partita in netto favore dei padroni di casa. Se nel terzo quarto tempo i magiari riescono a realizzare più canestri di quanti ne abbiano fatti nella prima frazione di gioco, nell’ultimo tempo crollano definitivamente e lasciano spazio ai festeggiamenti tricolore. Nel complesso buone le prestazioni di Della Valle (15), Aradori (11), Gentile (9) e ottima partita per Jeff Brooks sia in fase offensiva che difensiva con 5 punti, 8 rimbalzi, 2 assist e una stoppata di altissimo livello. Nella nazionale ungherese i migliori sono David Vojvoda (15) e Szilard Benke (14), che in due realizzano più della metà dei punti.

(FIBA/Facebook)

Una vittoria meritata, conquistata senza grandi fatiche. C’è da considerare che mancavano all’appello grandi nomi come Belinelli, Gallinari, Datome e Melli. Il “Mago” Belinelli nella notte ha disputato con i suoi San Antonio Spurs una complicata trasferta contro i Toronto Raptors, tra i favoriti al titolo, realizzando 21 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. Punti che purtroppo non sono bastati ad evitare la sconfitta 117-120. Anche per il “Gallo” Gallinari gara in trasferta per i suoi Los Angeles Clippers in casa dei Memphis Grizzlies. Mette a referto un ottimo ruolino segnando 23 punti (il migliore tra le fila losangeline), 8 rimbalzi, 1 assist e 3 palle rubate. Per Melli e Datome, giocatori del Fenerbahçe, impegno in Eurolega vittorioso contro il fanalino di coda Darussafaka conclusosi 75-97. Per Datome 7 punti, 5 rimbalzi e 1 assist, mentre per Melli 5 punti, 1 rimbalzo e 2 assist. Numeri che nel complesso fanno ben sperare in vista della prossima rassegna iridata. Un Mondiale che permetterà alle prima 7 classificate di staccare il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020, con l’unica restrizione che tra le sette meglio piazzate verranno considerate solo le prime due del continente europeo. Un compito arduo che non spegne i sogni di gloria di una squadra in netta crescita.

Tags

Articoli correlati