TURISMOԑ TOP NEWS

Bonus vacanze, le linee guida per ottenerlo

A breve il bonus vacanze previsto dal decreto Rilancio potrà essere utilizzato e l’Agenzia delle Entrate dà le istruzioni su come ottenerlo. L’agevolazione, che arriva fino ad un massimo di 500 euro, è rivolta ai nuclei familiari con un reddito ISEE non superiore a 40mila euro, ed è destinata al pagamento di servizi offerti in Italia da imprese turistico-ricettive, agriturismi e bed&breakfast.

Per richiedere l’agevolazione il cittadino deve installare ed effettuare l’accesso a IO, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile da PagoPA S.p.A. il contribuente potrà chiedere il bonus dal 1° luglio e fino al 31 dicembre .

Destinatari del bonus

Il bonus è concesso a favore dei nuclei familiari con ISEE ordinario o corrente in corso di validità non superiore a 40.000 euro.
La misura massima del bonus vacanze è di:
• 150 euro per nuclei composti da 1 persona
• 300 euro per nuclei composti da 2 persone
• 500 euro per nuclei composi da 3 o più persone.

Modalità di utilizzo del bonus

L’80% del valore del bonus, utilizzabile nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 31 dicembre 2020, sarà fruibile sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto per il servizio turistico. Mentre il 20% restante verrà utilizzato in forma di detrazione di imposta da usufruire nella dichiarazione dei redditi che verrà presentata nel 2021 dal componente del nucleo familiare a cui viene intestata la fattura o lo scontrino fiscale.

Va specificato che tale bonus sarà utilizzabile da un solo membro del nucleo familiare, può essere speso in un’unica soluzione, sarà obbligatorio giustificare la prestazione con regolare fattura o ricevuta fiscale (nel quale dovrà essere specificato il codice fiscale) e tale pagamento non dovrà essere filtrato da piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator

Come ottenere il bonus

Il cittadino, anche prima del 1° luglio, deve presentare all’INPS (anche tramite Caf) la Dichiarazione Sostitutiva Unica per ottenere il rilascio dell’attestazione ISEE, dotarsi di un’identità digitale SPID o CIE (carta d’identità elettronica) e scaricare sul proprio smartphone l’app IO-l’app dei servizi pubblici, gestita da PagoPA S.p.A. ed effettuare il primo accesso.

A partire dal 1° luglio attraverso l’app IO sarà possibile richiedere il bonus vacanze. Nel caso in cui la pratica abbia esito positivo verrà visualizzato un codice univoco e il QR code da comunicare all’operatore turistico al momento del pagamento per usufruire del bonus.

bonus vacanze

Come riscuotere il bonus

La struttura ricettiva dovrà verificarne la validità inserendo il codice univoco generato tramite app, il codice fiscale del cliente e ‘importo del corrispettivo dovuto in una procedura web dedicata, disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate. In caso di esito positivo del riscontro, il fornitore può confermare a sistema l’applicazione dello sconto.

Va specificato che nel caso in cui il corrispettivo sia di un valore minore rispetto al bonus massimo, lo sconto e la detrazione saranno commisurati il base al corrispettivo stesso e il residuo non sarà ulteriormente utilizzabile.

Come recupera il bonus l’esercente?

Il fornitore recupera lo sconto effettuato sotto forma di credito d’imposta che potrà essere utilizzato, a partire dal giorno lavorativo successivo alla conferma dello sconto, in compensazione nel modello F24 senza limiti di importo. Oppure potrà essere ceduto a terzi, anche diversi dai propri fornitori, compresi gli istituti di credito e gli intermediari finanziari. La cessione dovrà essere comunicata all’Agenzia attraverso una procedura web dedicata, accedendo alla propria area riservata del sito web delle Entrate.

Articoli Correlati