• 20 Ottobre 2021
  • DAL MONDO

Brasile: medici accusati di nascondere morti per Covid e trattare pazienti come cavie

Uno dei più grandi fornitori di servizi sanitari del Brasile è stato accusato di coprire le morti per coronavirus, fare pressioni sui medici per prescrivere trattamenti inefficaci e testare farmaci non provati su pazienti anziani

Brasile, la Prevent Senior, un’industria per il mantenimento della salute con oltre mezzo milione di dipendenti, è nel mirino di un’inchiesta del Congresso. L’azienda ha speculato sulla crisi del coronavirus in Brasile grazie alla controversa risposta del presidente Jair Bolsonaro.

Il mese scorso un gruppo di medici ha consegnato agli investigatori un dossier di 10.000 pagine contenente una serie di pesanti accuse contro l’azienda con sede a San Paolo. Il dossier contiene le prove i pazienti anziani erano delle “cavie umane” per la sperimentazione di “rimedi” Covid mai testati.

Medici costretti a prescrivere farmaci inefficaci

I medici di Prevent Senior sono stati obbligati a dare ai pazienti un cocktail di farmaci inefficaci, tra cui l’idrossiclorochina antimalarica e l’ivermectina antiparassitaria.
La decisione di promuovere l’idrossiclorochina come trattamento presunto efficace contro il Covid è nata per dimostrare ai brasiliani che non era necessario rimanere a casa durante la pandemia.

Second il dossier, L’economia non poteva fermarsi, quindi il governo dove rassicurare le persone che stavano lasciando le loro case. Questa speranza aveva un nome: idrossiclorochina”.

L’uso di tali farmaci non provati faceva anche parte di “una strategia di riduzione dei costi” da parte di Prevent Senior.
I decessi per coronavirus nascosti per non compromettere i risultati dei test Prevent Senior e per dimostrare che i farmaci del “kit Covid” erano efficaci contro la malattia.
I medici di Prevent Senior avrebbero ricevuto istruzioni per ridurre l’apporto di ossigeno ai pazienti gravemente malati di Covid che erano stati in terapia intensiva per più di 10 o 14 giorni. “L’espressione che ho sentito ripetere in numerose occasioni è stata: ‘Anche le morti liberano i letti’“, ha detto un testimone.

Prevent Senior respinge ogni accusa

In un comunicato Prevent Senior ha respinto le “accuse non veritiere” e dice di aver sempre operato all’interno di linee guida legali ed etiche. La società ha negato di aver mai nascosto o sottostimato morti. “Prevent Senior ha sempre rispettato l’autonomia dei suoi medici e non ha mai licenziato i suoi dipendenti a causa delle loro convinzioni tecniche“, ha affermato l’azienda. Le affermazioni hanno suscitato una grande protesta in Brasile, dove quasi 600.000 persone sono morte a causa di Covid.

Daniel Dourado, esperto di salute pubblica e avvocato dell’Università di San Paolo, ha dichiarato: “Questo è uno scandalo senza precedenti in Brasile”. Dourado ha detto molto sulle accuse contro Prevent Senior che devono ancora essere chiarite. Era necessaria un’indagine della polizia. Ma ci sono stati segnali inquietanti secondo cui Prevent Senior potrebbe aver stretto un’alleanza con alcuni funzionari governativi e consulenti per indurre la popolazione brasiliana a contrarre l’infezione” da Covid. Accuse estremamente gravi.

Tags

Valentina Roselli

Laureata in Scienze Politiche, giornalista, ha iniziato come cronista per importanti testate nazionali e locali, ha collaborato con alcuni periodici di attualità occupandosi di politica ed è stata direttrice editoriale del quotidiano "Notizie Nazionali". Negli ultimi anni ha lavorato come ghostwriter e ha collaborato ad inchieste giornalistiche di attualità per radio e tv online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati