• POLITICA

Buste sospette indirizzate a Conte e Zingaretti. Al secondo recapitata eroina

Questa mattina nella sede Pd, al Nazareno, è stata recapitata una busta sospetta all’indirizzo del segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. Sono entrati immediatamente in azione gli agenti della Digos, artificieri e Vigili del Fuoco. Secondo quanto appreso dall’Agi, all’interno della busta, proveniente dal Regno Unito, era contenuta della polvere. Da fonti della Questura di Roma si è appreso che dentro alla busta sospetta era presente dell’eroina. 

Mentre in quella recapitata a Palazzo Chigi, indirizzata alla presidenza del Consiglio, non conteneva alcuna droga bensì un liquido vinilico non pericoloso.

Il Tweet di solidarietà dell’onorevole Pd Gianluca Beneamati (Twitter)

Stefano Vaccari, della segretaria organizzativa del Pd, ha dichiarato ai microfoni di RaiNews24: ” L’allarme è rientrato, ringraziamo le forze dell’ordine. La busta conteneva eroina e ora è nelle mani delle forze dell’ordine”. Dalle parole di Vaccari emerge grande preoccupazione in quanto “un messaggio al segretario del maggior partito di opposizione che non va sottovalutato.”

Carlo Saccomando

Tags

Articoli correlati