SPORTԑ TOP NEWS

Calcio, France Football ha deciso: il Pallone d’Oro 2020 non sarà assegnato

Per la prima volta dal 1956, anno in cui venne istituito il premio, il Pallone d'oro non verrà assegnato. La prestigiosa rivista transalpina, a causa della dell'emergenza sanitaria scatenata dalla diffusione del Covid-19, ha giudicato le attuali circostanze "eccezionali".

La notizia ha del clamoroso, ma considerando l’annata eccezionale che ha vissuto il mondo, non solo quello del pallone, si tratta di una decisione più che mai comprensibile: la rivista francese France Football ha stabilito che il Pallone d’Oro 2020 non verrà assegnato. Si tratta della prima volta dal 1956, anno della sua nascita, che il più ambito riconoscimento calcistico individuale non verrà sollevato dalle mani del suo vincitore.

Oltre al trofeo anche l’eterna sfida tra i due giocatori che hanno monopolizzato le ultime tredici edizioni del trofeo, e che nella classifica di tutti i tempi sono i calciatori con il maggior numero di titoli, sarà costretta a subire una pausa “di riflessione” forzata: naturalmente si tratta del binomio di fenomeni formato da Messi e Cristiano Ronaldo. Il primo domina la classifica all time dall’alto dei suoi 6 titoli, mentre il secondo occupa la piazza d’onore con un solo trofeo in meno. Dal 2007 in 11 delle 13 occasioni a disposizione uno dei due è riuscito a conquistare l’ambito premio, superati solo nel 2007 da Kaka (ultimo giocatore della Serie A a conseguire tale riconoscimento) e nel 2018 da Modric. Undici sono anche le volte in cui hanno fatto parte della ristretta cerchia dei migliori tre giocatori negli ultimi 13 anni.

pallone d'oro 2020
Cristiano Ronaldo

Molto probabilmente questo 2020 non sarebbe stato l’anno né di Messi e nemmeno di CR7, ma con una Champions League ancora da assegnare è facile pensare che se Barcellona o Juventus, entrambe ancora in gara per la vittoria finale, riuscissero nell’impresa di aggiudicarsi la “Coppa dalle grandi orecchie” sarebbe stato molto probabile per uno dei due aggiudicarsi l’ennesimo Pallone d’Oro in carriera.

L’annuncio ufficiale è giunto dallo stesso magazine transalpino, che ha giustificato la decisione asserendo come allo stato attuale non ci siano “le sufficienti condizioni di equità” a causa dell’interruzione che alcuni campionati hanno dovuto subire. “In caso di dubbio, è meglio astenersi. – ha proseguito la testata – Il Pallone d’Oro trasmette valori diversi, come l’esemplarità, la solidarietà e la responsabilità, oltre all’eccellenza sportiva”.

Lionel Messi

Per il periodico fondato nel 1946 è decisamente meglio subire “una piccola ferita” alla propria storia piuttosto che portare per sempre i segni di “una grande cicatrice“. La pausa forzata rappresenta la scelta più responsabile e logica per proteggere la credibilità e la legittimità del premio più ambito dai calciatori di tutto il mondo.

France Football ha inoltre annunciato che non verranno assegnati nemmeno il ‘Kopa Trophy‘ assegnato al miglior giocatore under 21, vinto lo scorso anno dal difensore bianconero De Ligt,e il premio ‘Lev Yashin‘ per il miglior portiere, lo scorso anno vinto dal numero uno del Liverpool Allison.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati