POLITICAԑ TOP NEWS

Caso Diciotti: il Senato nega l’autorizzazione a procedere

ROMA. L’Aula del Senato ha negato l’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini. Anche se i risultati sono parziali dal tabellone elettronico si può vedere una prevalenza di voti verde, circa 232 numero nettamente superiore rispetto ai 160 necessari. Ci sarà tempo per votare sino alle 19, dopodiché sarà ufficializzato il dato ufficiale. Il vicepremier era presente in Aula ed è intervenuto prima del voto dichiarando: “Mai pensato di intervenire per sequestro di persona. Per andare a processo dovrei mentire a questo Senato agli italiani, dovrei dire che non ho fatto l’interesse pubblico.Amo l’Italia e miei figli e il mio lavoro, mi ritengo un ragazzo fortunato, ringrazio il buon Dio e gli italiani – il ministro si è fermato un attimo per commozione. Successivamente ha aggiunto – Ringrazio il buon Dio e gli italiani per l’onore di poter difendere con il mio lavoro che penso di svolgere con onestà, buon senso, coraggio. Comunque votiate vi ringrazio, siate certi che continuerò il lavoro senza nessuna paura, sennò farei un altro mestiere“.

Articoli Correlati