• 20 Ottobre 2021
  • ATTUALITA'

Come difendersi con piccoli gesti dall’aumento della bolletta elettrica

Gli italiani temono l'annunciato rincaro della bolletta elettrica. Di seguito un piccolo vademecum per evitare spreco inutile di energia che costerebbe molto caro.

La stangata in arrivo sulla bolletta elettrica ha messo in fibrillazione cittadini e mondo politico. Il Governo deve tutelare la popolazione ed evitare questo ennesimo sacrificio, ma è anche vero che tutti noi con semplici e apparentemente banali accorgimenti possiamo evitare di subire il rincaro.

Piccoli accorgimenti con un effetto grande sulla bolletta elettrica

Di seguito le azioni da intraprendere per difendersi.

Evitiamo di lasciare gli apparecchi elettrici in stand-by e stacchiamo i caricabatterie dalla spina quando non li usiamo.

Usare gli elettrodomestici quando le tariffe elettriche sono più basse. Non tenere luci accese nelle stanze vuote, utilizzare lampadine a risparmio energetico.

Preferire il deumidificatore al condizionatore che deve stare sempre acceso ad alte ad alte temperature. Tenere puliti puliti i filtri e le finestre chiuse.

Scegliere elettrodomestici ad elevato risparmio energetico. I Frigoriferi devono essere lontani dalla parete almeno 20 cm, per favorire l’aerazione; e non devono essere stracolmi con temperature sotto zero.

Stessa cosa per le lavatrici. Ottimo programmare lavaggi a bassa temperatura abbassando i costi. Al posto del prelavaggio, meglio far partire la lavatrice per 10 minuti, poi spegnerla e lasciare i panni in ammollo per un’ora. Questa operazione fa risparmiare 1/3 del consumo elettrico.

Idem per le Lavastoviglie. Scegliere il programma ecologico ed evitare i lunghi lavaggi. Riempirla al massimo il cestello, limitando la quantità di detersivo e pulire le stoviglie prima di introdurle per sprecare meno acqua ed energia.

Per i televisori non pensate che siano i più innocui. Bene calibrare adeguatamente colori e luminosità e usare la funzione eco-mode per ridurre automaticamente i consumi del 20%.

Incontro tra Conte e il ministro Roberto Cingolani

A livello politico dopo l’annuncio della stangata sulla bolletta elettrica, con un aumento del 40% , c’è stato un incontro tra il leader del Movimento Cinque Stelle Giuseppe Conte e il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani.

Per conte è fondamentale calmierare i costi, linea approvata anche da Cingolani. Abbiamo  convenuto che dobbiamo intervenire, con varie modalità, per calmierare i costi delle bollette. C’è una congiuntura internazionale che ha portato all’aumento del prezzo del gas e altri fattori che hanno portato a questo incremento notevole che si ripercuote sul bilancio delle singole famiglie in un momento di particolare sofferenza, economica e sociale, dovuta alla pandemia” ha dichiarato Conte al termine dell’incontro.” Il M5S – ha proseguito Conte – si è impegnato a formulare delle proposte e su questo abbiamo ottenuto piena disponibilità dal ministro

Tags

Valentina Roselli

Laureata in Scienze Politiche, giornalista, ha iniziato come cronista per importanti testate nazionali e locali, ha collaborato con alcuni periodici di attualità occupandosi di politica ed è stata direttrice editoriale del quotidiano "Notizie Nazionali". Negli ultimi anni ha lavorato come ghostwriter e ha collaborato ad inchieste giornalistiche di attualità per radio e tv online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati