• 28 Febbraio 2024
  • TECH

Come quantificare la banda Internet che occorre per le proprie esigenze?

I fornitori dei servizi Internet, i cosiddetti ISP, mettono a disposizione diverse tipologie di connessione alla rete, da quelle fisse, come la fibra ottica e l’ADSL, a quelle mobili, come il 4G e il 5G. In tutti i casi si parla in modo ricorrente di velocità e di banda, e spesso i valori dichiarati coincidono poco con la realtà. Ma quanta banda e quale velocità occorrono per svolgere le più comuni funzioni, dal giocare con le specialità del casino online al guardare un film in alta definizione?

La differenza tra la larghezza di banda e la velocità

Due fattori che riguardano la connessione alla rete sono la larghezza di banda e la velocità. Sebbene i due concetti possano sembrare identici, vi sono delle sostanziali differenze. La larghezza di banda non indica altro che la quantità di Megabit al secondo che la rete è in grado di gestire. La velocità, invece, si riferisce alla quantità di Mbps che la rete sta effettivamente trasmettendo o ricevendo. Se il primo dato è un parametro che esprime un potenziale, la velocità è un dato reale, nonché l’unico da prendere in considerazione, il quale è facilmente misurabile con degli speed test online.

Che velocità serve per una connessione domestica?

La velocità della connessione va stabilita in base all’uso che si fa della rete. Su questo parametro incidono in modo fondamentale il numero delle persone che usano il medesimo abbonamento e la tipologia di attività che si intende svolgere. Ad esempio, se per fare una partita con le slot sono sufficienti pochi Mbps, per visualizzare un film in 4K sono richiesti circa 50 Mbps. Coloro che per lavoro hanno la necessità di effettuare delle videoconferenze devono scegliere una connessione che garantisca una velocità minima di 25 Mbps, mentre chi si limita a navigare sul Web si può accontentare di 5 Mbps, per cui la velocità che occorre è molto variabile.

Che connessione devo scegliere per il gaming?

Se si parla di videogame online in cui si gioca contro gli avversari, entrano in gioco tre parametri, ovvero la velocità in download, la velocità in upload e il ping. La velocità in download non è altro che la quantità di Mbps che la connessione trasferisce verso il proprio modem, mentre la velocità in upload indica l’opposto, ossia la velocità con cui i dati vengono trasmessi dal router verso l’esterno. In tema di gaming è di vitale importanza che entrambe le velocità siano abbastanza elevate: almeno 20 Mbps in download e circa 10 Mbps in upload.

Il ping, invece, è la velocità con cui il segnale viaggia dal dispositivo verso il server e viceversa: tale indicazione influisce drasticamente sulle attività trasmesse dai comandi, per cui un ping basso rende il gioco fluido e dinamico, mentre un ping alto ne peggiore l’esperienza. La migliore tipologia di connessione per il gaming è la fibra ottica di tipo FTTH, la quale assicura un ping prossimo allo zero ed eccellenti velocità in download e in upload.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati